alpadesa
  
Flash news:   Raccolta differenziata, la nota di Antonio Prezioso (Fdi) “Cinema al Parco”, mercoledì al via la terza edizione estiva a Parco delle Acacie Drive in rosa 2020, ieri in scena la prevenzione e la promozione del territorio nella cornice naturale del Laceno Piazza Umberto I, gruppo di bambini aggrediti: 12enne finisce in ospedale Al via la XXVIII edizione del Festival “I Luoghi della Musica”: stasera si parte dal Chiostro di S. Maria della Purità di Atripalda La Misericordia di Atripalda si aggiudica la gestione dell’edificio comunale dell’ex Volto Santo. Il presidente Aquino: “momento di crescita e di svolta per noi” Riparazioni alla centrale idrica di Cassano Irpino: 102 comuni senza acqua da domani Alvanite, dopo le nuove polemiche interviene l’assessore al Patrimonio Del Mauro: «Il quartiere sconta almeno quindici anni di mancata manutenzione che certamente non si può imputare a quest’amministrazione. Noi stiamo facendo il possibile, ma non sono case con la scadenza, questa è una barzelletta» “Atripalda ricomincia a correre”, lettera d’amore alla città del decano dei commercianti Pasquale Pennella Laurea Pierfrancesco Antonio Annuvolo, auguri

CSS/A6, ieri ad Atripalda l’Assemblea dei sindaci del Consorzio

Pubblicato in data: 6/7/2010 alle ore:08:27 • Categoria: Sociale

consozio-servizi-sociali-a6Si è svolta ieri presso la sede di Atripalda la riunione dell’Assemblea dei Sindaci del Consorzio dei Servizi Sociali A6. Tra i vari argomenti all’ordine del giorno si è discusso in modo particolare dello stato del welfare sul territorio e della necessità di rappresentare, in un documento unitario a firma di tutti i piani di zona della Regione Campania, al neo assessore regionale , on. Ermanno Russo, le questioni più delicate ed emergenti che hanno bisogno di essere affrontati e approfonditi con decisione e determinazione. Innanzitutto la questione relativa al trasferimento delle risorse già assegnate dalla regione Campania ai Piani di Zona ma non ancora liquidate. Si risente di un ritardo di circa 7 mesi. Il problema ormai “storico” della integrazione socio sanitaria della compartecipazione alla spesa da parte dei Comuni nonostante significativi passi in avanti si siano già prodotti anche sul piano normativo ma non ancora sulla certezza delle risorse finanziare da appostare nel fondo regionale appositamente istituito e previsto dalla Legge regionale. La precarietà degli operatori del sociale. Da questo punto di vista il Consorzio A6 ormai da oltre un anno ha avviato la stabilizzazione del personale che sarà definitiva alla scadenza dei contratti triennali. «L’assemblea dei sindaci ha avvertito la necessità di porre l’accento su alcune questioni irrisolte – precisa il presidente dell’Assemblea, Antonio Caputoche rischiano di penalizzare o comunque di rappresentare ostacoli proprio a chi, come il nostro Consorzio A6, lavora e lavora bene. Le amministrazioni locali saranno sempre attente affinché soprattutto nell’ambito del sociale migliorino le risposte che i cittadini si attendono grazie anche all’impegno di chi in sintonia e costruttivamente opera come sta facendo l’intero C.d.A. e il suo presidente Salvatore Carratu’».

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
La “Casa di Adele” compie otto anni e nasce l’associazione. Oggi pomeriggio convegno con il commissario Florio

La Casa di Adele (foto), la Comunità Terapeutica Residenziale per pazienti con disagio psichico, sita in via Serino ad Atripalda, Read more

Coronavirus, il gruppo di Protezione civile Atripalda organizza la “spesa solidale”

In questi giorni di emergenza da coronavirus il gruppo comunale di Protezione civile sta assistendo la fascia debole della comunità. Read more

Coronavirus, i volontari della Misericordia di Atripalda in campo per i concittadini in stato di necessità

E’ stato attivato, presso la Fraternita di Misericordia di Atripalda, un numero telefonico dedicato al servizio di consegna gratuita a Read more

I volontari dell’Associazione Alvanite al fianco dei pazienti dell’Hospice di Solofra

C’è un legame speciale tra i ragazzi dell’Associazione Culturale Alvanite di Atripalda e i degenti ricoverati presso il Pain Control Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *