alpadesa
  
Flash news:   Idea Atripalda raccoglie proposte e segnalazioni per migliorare la Città Gestione del personale a Palazzo di città, il gruppo consiliare d’opposizione Noi Atripalda all’attacco. Fabiola Scioscia: “incompetenza e superficialità” Domenico Airoma a capo della procura della Repubblica di Avellino Riapertura scuole in Campania, il Tar ordina: Primaria in classe da domani Stufa a Gpl prende fuoco ad Atripalda, i Vigili del fuoco evitano il peggio Vallone Testa e Fosso Orto di Preti, la Giunta Spagnuolo fissa gli impegni di spesa per i due progetti di riqualificazione e risanamento idrogeologico ad Atripalda Coronavirus, un nuovo contagiato ad Atripalda Il derby campano con la Cavese è dei lupi Biblioteca comunale ancora chiusa, “Idea Atripalda” incalza l’Amministrazione Spagnuolo Caccia ai contribuenti morosi di Imu, Tari e altre tasse comunali ad Atripalda

Il sondaggio/ticket mensa e trasporto: i lettori di AtripaldaNews bocciano gli aumenti

Pubblicato in data: 13/7/2010 alle ore:19:17 • Categoria: Sondaggi AtripaldaNews

mensa-scuolaIl Comune doveva evitare di aumentare i ticket scolastici per la mensa ed il trasporto in un periodo di crisi economica.
E’ quanto emerge dai risultati del sondaggio lanciato dalla nostra redazione.
Su 123 votanti in tutto, 43 persone (pari al 35%) si sono dichiarate contrarie ad aumenti di spesa.
Altri 22 votanti (18%) sostengono che era meglio un aumento graduale dei ticket mensa negli anni.
Per il 29% (36 votanti) invece ritiene che gli aumenti dei ticket erano inevitiabili dopo 16 anni, mentre per il 18% (22 voti) ha fatto bene l’Amministrazione comunale ad adeguare le spese al servizio.
Da oggi diamo il via ad un nuovo sondaggio su i saldi in città.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *