alpadesa
  
sabato 19 settembre 2020
Flash news:   Riapertura scuole ad Atripalda, l’Amministrazione alla ricerca di immobili da adibire ad aule e laboratori Il Parco archeologico di Abellinum e la basilica paleocristiana di Atripalda interessati da lavori di pulizia straordinaria. Foto Giovani e lavoro, l’impegno di Alessia Castiglione (Fdi): “Eliminare tutti gli ostacoli alla creazione di occupazione e ricchezza” Regionali, il candidato Luigi Tuccia: «L’equità sociale e la salvaguardia dell’ambiente sono le sfide per realizzare il domani» Regionali, Carlo Iannace questa mattina incontra gli elettori di Atripalda Il colonnello Luigi Bramati nuovo Comandante Provinciale dei Carabinieri di Avellino Presentata la Maglia Ufficiale dell’Us Avellino per la Stagione 2020/21 Serie B, Scandone: esordio con Pozzuoli il 15 novembre Serie C 2020/2021, ecco il cammino dell’Avellino Festeggiamenti Santo Patrono San Sabino Vescovo, oggi messe all’aperto in piazza Umberto I ad Atripalda

I Luoghi della Musica, venerdì sera a Flumeri “…Mediterranean flavours”

Pubblicato in data: 21/7/2010 alle ore:08:57 • Categoria: Attualità

i-luoghi-della-musicaInaugurato con la prima edizione nell’estate 1992, “I Luoghi della Musica“, nella sua lunga storia, è entrato di diritto nell’Olimpo dei più importanti e consolidati festival da camera in Irpinia e in Campania, teso a valorizzare talento, creatività ed espressioni artistiche. 
Cinquemila artisti e gruppi musicali prestigiosi in rappresentanza, oltre diecimila spettatori presenti, riscontri importanti da parte della stampa locale e nazionale sono il risultato di 18 anni di attività di una manifestazione che, unica nel nostro territorio, promuove il meglio della musica da camera attraverso concerti e serate tributo.
In tutti questi anni il festival ha potuto contare su location, tra le più scenografiche e prestigiose della provincia di Avellino, sì da essere considerato una delle più apprezzate manifestazioni itineranti nel panorama artistico irpino e non solo.
Gli 11 concerti programmati per il 2010 si terranno nei Comuni di Atripalda, Ariano Irpino, Flumeri, Villamaina, Gesualdo, Manocalzati, Savignano Irpino, Montefusco ed Avellino; in scenari prestigiosi in cui i più interessanti, originali e stimati gruppi esponenti della musica da camera trovano uno spazio speciale in cui esprimere la loro arte e la loro creatività.
Per la prima volta, grazie all’interessamento degli Assessorati al Turismo, allo Spettacolo e alle Attività produttive dei Comuni di Ariano Irpino, Savignano Irpino, Manocalzati e Montefusco, al fine di ampliare il circuito del Festival, quattro dei concerti si svolgeranno nei suggestivi scenari del Museo Civico, del Castello Guevara, del Castello Longobardo di San Barbato e del Carcere Borbonico.
Nel corso delle diciotto edizioni “I Luoghi della Musica” ha ospitato i concerti di artisti e ensemble nazionali ed internazionali del calibro di Laura De Fusco, Marcella Crudeli, Michael Flaksman, Franco Maggio Ormezowsky, Giovanni Angeleri, Claudi Arimany, la Moscow Children Symphony Orchestra, l’Orchestra dei Professori del San Carlo di Napoli.
Inoltre il Festival internazionale di Musica da Camera in Irpinia ha la volontà di sensibilizzare il pubblico e la stampa, attraverso i concerti e l’attività di comunicazione, sui temi legati all’arte e alla musica, in particolare quella da camera.
L’edizione 2010 ha in serbo inoltre un’interessante novità costituita dal connubio musica e arte nei concerti dell’ 8 e del 23 luglio con la performance estemporanea dell’artista Pierfelice Vazzana nella serata delle “Giovani Promesse” e la mostra “Baronia, poesia sospesa“, con le installazioni d’arte del M° Giovanni Spiniello, presso l’Azienda Baronia, che, per la prima volta apre le sue porte al Festival incontrandolo in un luogo inusuale, reso per l’occasione ancora più accogliente da questa magica sinestesia evocativa di spazio, colore, sapori…emozioni senza limite. la serata dedicata alle “Giovani promesse“.
Purtroppo anche in questa XVI edizione, per le note ristrettezze finanziarie – precisa il presidente De Vincoi contributi degli enti sono stati limitati ed é stato possibile realizzare il Festival grazie soprattutto al sostegno economico dei privati che, apprezzando la qualità dell’iniziativa, hanno voluto legare ad essa i loro prestigiosi marchi. Un sentito e personale ringraziamento va a quanti hanno contribuito al successo della manifestazione,con l’augurio che il festival possa costituire una interessante occasione di piacevole fruizione musicale e cultural“.
I Luoghi della Musica” è organizzato dall’Associazione Musicale Internazionale “A. Toscanini” in collaborazione con la Regione Campania, la Provincia di Avellino, l’Ente provinciale per il Turismo di Avellino, la C.C.I.A.A. di Avellino.
Attuali partner istituzionali sono il Comune di Avellino, l’assessorato alla cultura e l’assessorato al turismo del Comune di Atripalda, l’assessorato alla cultura del Comune di Manocalzati, l’assessorato alla cultura e allo spettacolo del Comune di Gesualdo, l’assessorato al turismo e promozione del territorio del Comune di Montefusco, il Comune di Villamaina, l’assessorato al turismo e allo spettacolo del Comune di Ariano Irpino, il Comune di Savignano Irpino

 

Undici gli appuntamenti musicali quest’anno in calendario.
A rendere unica la cornice del Chiostro Santa Maria della Purità di Atripalda, nella giornata di apertura del 2 luglio, sarà il concerto del pianista spagnolo Pedro Valero Abril. Non poteva, infatti, passare inosservato un importante anniversario che ricorre nel 2010: il bicentenario della nascita di Chopin, con un omaggio alle sue musiche nella prima parte del concerto d’inaugurazione.
Secondo un clichet ormai collaudato e ben noto a tutti i frequentatori dei concerti, due sono le linee direttive sulle quali è stato orientato il programma: da un lato presentare originali formazioni musicali come il “Trio Astor” flauto, clarinetto e fisarmonica(23 luglio), il “Choco clarinet quartet”(9 agosto), un duo, di ispirazione argentina, chitarra e bandoneon(11 agosto), dall’altro, al fine di accontentare i più svariati gusti, offrire una serie di concerti “a tema” quali: “Elegia…espagnola”(4 luglio), “Dal fascino dell’opera e dell’operetta alla canzone napoletana d’autore”(1 agosto), ” El Tango” (11 agosto) e “Music…around the world”(7 agosto).
Il 9 settembre, ultimo giorno del Festival, è previsto invece l’esibizione del Quartetto d’archi Meridies, in ricordo del dottore Gerardo Piccolo, socio fondatore dell’associazione Musicale Internazionale “Arturo Toscanini”. Il gruppo chiuderà la sedicesima edizione de “I LUOGHI DELLA MUSICA” con un appuntamento musicale di ricerca, all’insegna dei grandi classici con musiche di Mozart, Beethoven, Donizetti, Puccini.

Anche quest’anno, quindi, l’Associazione Internazionale “A. Toscanini”, proporrà tre mesi di concerti e suggestioni all’insegna dell’arte e della cultura musicale, un’occasione davvero unica per i campani, ma non solo, che così potranno vivere, ancora una volta, l’emozione di un Festival giovane e di qualità.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *