alpadesa
  
Flash news:   Il Comune di Atripalda si affida ad una società esterna per il trattamento e la protezione dei dati personali Maltempo, paura a via Pianodardine: straripa il Fenestrelle e invade il ponte delle Filande Polemiche avvio anno scolastico, l’opposizione “Noi Atripalda” porta in Consiglio comunale la questione Stop ai disservizi, riapre di pomeriggio il cimitero di Atripalda Riapertura delle scuole in tempo di Covid, il messaggio del vescovo Aiello: “ la paura non può ritardare il desiderato primo campanello” Il viaggio in Irpinia dell’associazione atripaldese “ACIPeA” Aliquote Imu e Tari, mercoledì torna in seduta straordinaria il Consiglio comunale di Atripalda Elezioni regionali, i ringraziamenti del vicesindaco Anna Nazzaro Giovane coppia con febbre e dolori attende da 12 giorni il tampone Da oggi obbligo di mascherina all’aperto in Campania tutto il giorno: ordinanza del presidente De Luca

Pro Loco in Arte, al via sabato la personale del maestro Vinicio De Stefano

Pubblicato in data: 27/7/2010 alle ore:17:24 • Categoria: Attualità

maestro vinicio de stefanoNell’ambito della V edizione di Pro Loco in Arte, sabato 31 luglio alle ore 19.00 presso la sala espositiva della Pro Loco Atripaldese in via Roma 154, sarà inaugurata la personale del maestro irpino Vinicio De Stefano (nella foto).
Vinicio De Stefano è nato a Montella il 28.12.1942 e svolge la sua attività a Montella (AV), ha uno studio in Napoli alla Via Luca Giordano n. 164. Ha studiato presso il liceo artistico “F. Palazzi” di Napoli, sezione pittura, ove è stato allievo prediletto dei maestri Girosi, Striccoli e Verdecchia. Artista precoce già nel 1955 da studente vede le sue opere scelte dalla sua scuola esposte al Palazzo Reale di Napoli e successivamente premiato anche dall’Accademia di Belle Arti di Firenze per il disegno architettonico. Ha perfezionato i suoi studi presso “La scuola del nudo dell’ Accademia di Belle Arti”  di Napolistringendo, un rapporto privilegiato di stima ed amicizia con i maggiori maestri dell’epoca. Dopo il 1968 effettua lunghi viaggi di studio in Italia e vive anche una positiva esperienza presso il mondo artistico parigino, essendo stato prescelto come esponente Regionale a rappresentare la “Rassegna d’ Arte Europea” di Parigi.
La tecnica del noto maestro montellese è impressionismo ottocentesco di scuola napoletana. Paesaggi, volti di donne, bambini, immagini di vita quotidiana sono i temi prediletti dal De Stefano e le sue molteplici opere son degne dello sguardo attento di chi apprezza l’arte. Questi ha attirato le attenzioni di insigni critici d’arte per le sue opere. Tra le tante, la critica di N. D’Antuono: “Come Renoir, ama dipingere donne che sono la grazia della sua tavolozza cromatica. Dotato di un’ottima sintassi linguistica e di una grande padronanza dei mezzi espressivi, in una decantazione delle correnti precedenti, s’impone con un linguaggio nuovo. Il paesaggio campestre, gli scorci, il quotidiano, il cicaleccio alitano nella dimensione magica del reale“.

Sarà possibile visitare la mostra dal 31 luglio all’8 agosto nei seguenti orari:
dal lunedì al sabato 9:30-12:30/16:00-20:00;
la domenica 9:30-12:30.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *