alpadesa
  
Flash news:   Elezioni Regionali della Campania: Alaia, Petracca, Petitto e Ciampi verso il Consiglio Avvio anno scolastico, doppi turni da giovedì alla Primaria dell’Istituto comprensivo “De Amicis-Masi” di Atripalda Fiume Sabato, ripartono i lavori in centro ma restano le esalazioni maleodoranti dal corso d’acqua Elezioni regionali: i Popolari di De Mita primo partito ad Atripalda sfiorando i mille voti, secondo Davvero e solo terzo il Pd Election Day, ecco l’esito del voto ad Atripalda per il Referendum Election Day, seggi chiusi. Ad Atripalda ha votato il 65,16% per il Referendum e il 58,17% per il rinnovo del consiglio regionale della Campania Riapertura delle scuole ad Atripalda, l’ex sindaco Paolo Spagnuolo attacca: «siamo nel caos» Election Day 2020: alle ore 12 ad Atripalda al voto il 12% degli aventi diritto Election day, urne aperte dalle 7: voto per referendum e regionali. Matita, gel e mascherine per tutti ai seggi Festeggiamenti San Sabino, il vescovo di Avellino Arturo Aiello nell’omelia si rivolge ai giovani «abbiate rispetto della vostra vita e di quella degli altri». Foto

Bilancio, Laurenzano: «Vendere è la strada giusta»

Pubblicato in data: 28/7/2010 alle ore:14:30 • Categoria: Attualità, Comune

sindaco-laurenzano«E’ necessario proseguire l’attuazione del piano di alienazione e valorizzazione del patrimonio comunale, come strada maestra verso il risanamento dei conti dell’Ente», così il sindaco di Atripalda, Aldo Laurenzano. «L’approvazione del Bilancio consuntivo 2009 con un avanzo di competenza di oltre ottocentomila euro non è un traguardo, ma un punto di partenza per raggiungere l’obiettivo del risanamento che ci eravamo posti al momento del nostro insediamento – continua il sindaco che ha anche la delega al bilancio – fino a questo momento l’Amministrazione comunale, grazie al prezioso supporto degli uffici, ha svolto un lavoro egregio. Abbiamo venduto beni comunali che rappresentavano soltanto una voce di spesa, ricavando, in alcune occasioni, ben oltre la cifra stabilita dal bando pubblico. Un esempio è il box di piazza Umberto I, o ancora l’appartamento di via Belli che, per anni, hanno fruttato ben poco all’Amministrazione comunale. E’ chiaro che l’obiettivo principale resta la vendita del Centro Servizi Pmi di San Lorenzo, una struttura che, al momento, è inutilizzata e pesa sulle casse comunali per oltre ottantamila euro all’anno. Purtroppo, l’Ente non ha mai disposto, nel corso degli anni, delle risorse economiche e professionali per l’utilizzo di una struttura del genere e, in una situazione economica difficile, è nostro dovere percorrere tutte le strade disponibili per salvaguardare i cittadini e i creditori dell’Ente. Del resto, l’unica strada suggeritaci dal Governo centrale per raggiungere il risanamento è stata quella dell’alienazione del patrimonio comunale».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *