alpadesa
  
sabato 19 settembre 2020
Flash news:   Il Parco archeologico di Abellinum e la basilica paleocristiana di Atripalda interessati da lavori di pulizia straordinaria. Foto Giovani e lavoro, l’impegno di Alessia Castiglione (Fdi): “Eliminare tutti gli ostacoli alla creazione di occupazione e ricchezza” Regionali, il candidato Luigi Tuccia: «L’equità sociale e la salvaguardia dell’ambiente sono le sfide per realizzare il domani» Regionali, Carlo Iannace questa mattina incontra gli elettori di Atripalda Il colonnello Luigi Bramati nuovo Comandante Provinciale dei Carabinieri di Avellino Presentata la Maglia Ufficiale dell’Us Avellino per la Stagione 2020/21 Serie B, Scandone: esordio con Pozzuoli il 15 novembre Serie C 2020/2021, ecco il cammino dell’Avellino Festeggiamenti Santo Patrono San Sabino Vescovo, oggi messe all’aperto in piazza Umberto I ad Atripalda Regionali, il movimento politico “Irpinia Adesso” al fianco di Alessia Castiglione (Fdi)

Traffico veicolare in via San Lorenzo: ancora un altolà del Tar di Salerno all’Amministrazione comunale

Pubblicato in data: 25/8/2010 alle ore:18:40 • Categoria: Attualità

mercato via san lorenzoTraffico veicolare in via San Lorenzo: ancora un altolà del Tar di Salerno all’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Aldo Laurenzano, in merito alla “querelle” del mercato settimanale del giovedì (foto). Un decreto (monocratico), emanato qualche giorno fa dal presidente del Tar (2^ sezione), Luigi Antonio Esposito, ha accolto il nuovo ricorso “per motivi aggiunti” avverso l’ordinanza comunale 745/2010 di divieto di circolazione, presentato dalle società Alto Carburanti e Prosidea, rappresentate dall’imprenditore Attilio Strumolo, che è titolare di un’accorsata stazione di servizio di distribuzione carburanti proprio in via San Lorenzo.
Il presidente del Tar ha accolto l’istanza di “misure cautelari provvisorie”, formulata dal legale di Strumolo, Gherardo Maria Marenghi, nelle more della trattazione del’istanza sospensiva, che è stata già fissata per la camera di consiglio del prossimo 23 settembre. Intanto, il Consiglio di Stato prenderà in esame, fra pochi giorni, il ricorso di appello del primo cittadino. Laurenzano ha messo sotto accusa il Tar che, lo scorso 8 luglio, accogliendo il ricorso dell’imprenditore, ha sospeso il divieto di circolazione in via San Lorenzo, concedendo al Comune il termine fino al 31 agosto, utile per l’individuazione di soluzioni alternative. Il Comune ha appellato l’ordinanza sospensiva del Tar, opponendosi alla individuazione di soluzioni alternative, suffragando la scelta con l’esibizione ai giudici romani di Palazzo Spada della deliberazione del Consiglio comunale, di natura provvisoria, numero 31 del 23 novembre del 2009. L’impianto di distribuzione di carburanti di Strumolo è raggiungibile attraverso due accessi, posti, rispettivamente, l’uno all’incrocio con via Ferrovia e l’altro all’incrocio con via Pianodardine. Con l’ordinanza oggetto di impugnativa, il Comune ha disposto, per ogni giovedì a far data dal 27 maggio scorso, il blocco dell’accesso principale, sito all’incrocio con via Ferrovia, e la chiusura al traffico veicolare di gran parte di via San Lorenzo, creando un vicolo cieco. Tutto ciò provoca notevoli danni economici dei quali il ricorrente ha chiesto ai giudici il risarcimento.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *