alpadesa
  
Flash news:   “AvelliNoSmog, Centraline contro l’aria inquinata. Subito!”, al via la petizione lanciata da venti associazioni Buon compleanno al nostro fotoreporter Mario D’Argenio Auguri di buon compleanno all’imprenditore Vincenzo Iervolino Consiglio comunale saltato, il gruppo d’opposizione “Noi Atripalda” attacca: «Amministrazione negligente, superficiale e incapace» Viola l’ordinanza di affidamento condiviso delle figlie minori: assolta madre atripaldese Coronavirus, 2 nuovi positivi ad Atripalda e 69 contagiati in Irpinia Stop all’uso delle acque del torrente Fenestrelle inquinato, scatta l’ordinanza sindacale ad Atripalda Verifica e salvaguardia degli Equilibri di bilancio 2020.2022, si torna in Consiglio ad Atripalda lunedì 7 dicembre Coronavirus, sono 109 le persone positive in Irpinia oggi: 2 ad Atripalda L’opposizione solleva una pregiudiziale sui ritardi nella messa a disposizione degli atti consiliari e salta l’assise comunale ad Atripalda. Foto

Fini:«Il Pdl non c’è più», le impressioni da Mirabello di Raffaele La Sala (Mèl)

Pubblicato in data: 5/9/2010 alle ore:21:31 • Categoria: Politica

finiFini non molla il centrodestra e sarà pure più difficile ‘cacciarlo’. Il discorso è un po’ così… tra messaggi cifrati e un appello alla passione della politica, che non si sa più se e chi appassiona…
Ma Fini parla da leader (e non si lascia incantare da mesti rutelliani e furbi… casinisti e schiva le sirene della crisi) ed oggi è il ‘problema’ di Berlusconi (non dico del Pdl del quale certifica la prossima fine) ed anche dei piedìni…
Parte lunga la corsa alla successione del Cavaliere… e non sarà una passeggiata per nessuno.

Raffaele La Sala
Merito è Libertà

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *