alpadesa
  
Flash news:   “AvelliNoSmog, Centraline contro l’aria inquinata. Subito!”, al via la petizione lanciata da venti associazioni Buon compleanno al nostro fotoreporter Mario D’Argenio Auguri di buon compleanno all’imprenditore Vincenzo Iervolino Consiglio comunale saltato, il gruppo d’opposizione “Noi Atripalda” attacca: «Amministrazione negligente, superficiale e incapace» Viola l’ordinanza di affidamento condiviso delle figlie minori: assolta madre atripaldese Coronavirus, 2 nuovi positivi ad Atripalda e 69 contagiati in Irpinia Stop all’uso delle acque del torrente Fenestrelle inquinato, scatta l’ordinanza sindacale ad Atripalda Verifica e salvaguardia degli Equilibri di bilancio 2020.2022, si torna in Consiglio ad Atripalda lunedì 7 dicembre Coronavirus, sono 109 le persone positive in Irpinia oggi: 2 ad Atripalda L’opposizione solleva una pregiudiziale sui ritardi nella messa a disposizione degli atti consiliari e salta l’assise comunale ad Atripalda. Foto

Giullarte e l’estate last minute in città, nota di Andrea Marena

Pubblicato in data: 5/9/2010 alle ore:03:18 • Categoria: Attualità

giullarteContinua l’estate last minute di Atripalda, anche il centro storico vivrà per soli tre giorni, con il rinnovato appuntamento di Giullarte. Il festival dell’artigiano del centro storico pone chiaro il confronto con l’attualità: non può definirsi centro un luogo in realtà divenuto marginale nella vita amministrativa e sociale del nostro paese. Per tre sere godremo della visione di persone che percoreranno le strade dell’antica Atripalda, ci saranno luci ad illuminare le botteghe artigianali, ci saranno punti vendita di vivande……. ci sarà finalmente vita! Ma solo ed esclusivamente per tre sere, dopo di che ritornerà l’antica città fantasma di sempre, sprofondata ogni sera nella più buia oscurità, dominata dal timore di inciampare su scivolosi e malmessi sampietrini, in una delle svariate buche che contraddistinguono l’asfalto delle  vie, tra l’immondizia che straborda dai bidoni – colpa anche di extra- atripaldesi che utilizzano Atripalda come discarica. Non mi darò però ad una banale elencazione dei “mali” che affliggono il nostro paese, nè condannerò apatia ed indifferenza dei cittadini, anzi. La partecipazione degli amministati e la loro voglia di fare ci sono! Piazzetta Garibaldi è animata spesso di sera; in occasione dell’andata a piedi a Montevergine ho assistito con gioia alla superba organizzazione di alcune volenterose signore che hanno ristorato i viandanti in un ccezionale momento comunitario. Ciò che manca è la volontà degli amministratori, rei d’occuparsi unicamente d’atti vendita in questi anni, senza agire per la promozione di attività commerciali e di manifiestazioni pubbliche frequenti che rendino il centro storico atripaldese vera attrattiva come fatto da molte amministrazioni in Irpinia e fuori dalla nostra provincia.
Luogo, volontà e potenzialità ci sono tutti, manca una classe dirigente che li metta in essere.

Andrea Marena
Circolo F. Cecchin Atripalda.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *