alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, l’appello di una mamma al sindaco di Atripalda: «Non riapra le scuole!» “AvelliNoSmog, Centraline contro l’aria inquinata. Subito!”, al via la petizione lanciata da venti associazioni Buon compleanno al nostro fotoreporter Mario D’Argenio Auguri di buon compleanno all’imprenditore Vincenzo Iervolino Consiglio comunale saltato, il gruppo d’opposizione “Noi Atripalda” attacca: «Amministrazione negligente, superficiale e incapace» Viola l’ordinanza di affidamento condiviso delle figlie minori: assolta madre atripaldese Coronavirus, 2 nuovi positivi ad Atripalda e 69 contagiati in Irpinia Stop all’uso delle acque del torrente Fenestrelle inquinato, scatta l’ordinanza sindacale ad Atripalda Verifica e salvaguardia degli Equilibri di bilancio 2020.2022, si torna in Consiglio ad Atripalda lunedì 7 dicembre Coronavirus, sono 109 le persone positive in Irpinia oggi: 2 ad Atripalda

Successo per il IV Torneo dell’Amicizia “Giochiamo Pulito. La Legalità scende in campo”

Pubblicato in data: 13/9/2010 alle ore:13:27 • Categoria: Sport

torneo-amicizia1Domenica 12 settembre si è concluso il IV Torneo dell’Amicizia organizzato da numerose associazioni religiose e di volontariato di Atripalda. Alle ore 17,00 presso il campetto di Contrada Ischia si sono disputate le finali di pallavolo under e over 16, seguite dalle premiazioni di ogni bambino iscritto al torneo, delle prime tre squadre di ogni girone, e, novità aggiunta quest’anno, delle squadre che si sono contraddistinte per la lealtà e la correttezza in campo, alle quali è stata consegnata la coppa “fair play”. Lo slogan di quest’anno, infatti, è “Giochiamo Pulito. La Legalità scende in campo” per sottolineare che non si possono tralasciare il rispetto delle regole e della dignità altrui, neanche quando s’indossano maglietta e pantaloncini.
torneo-amicizia2Oltre alle partite di pallavolo e di calcetto, il torneo ha previsto, come ogni anno, dei momenti di riflessione e di sensibilizzazione relativi al tema scelto. La giornata di giovedì 9 settembre si è conclusa, infatti, con uno spettacolo teatrale del gruppo di giovani di Serino G&Dshow, che ha presentato una rivisitazione del film Gomorra, rielaborando la storia di diverse associazioni criminali del territorio.
L’ospite scelto per la giornata conclusiva è stato Don Luigi Merola, che ha portato la propria testimonianza alla luce della sua esperienza come parroco di San Giorgio, parrocchia del quartiere napoletano di Forcella, dal 2000 al 2007.
torneo-amicizia3Don Luigi si è sempre contraddistinto per il suo impegno per sensibilizzare i suoi parrocchiani contro la criminalità organizzata. Nel 2007 il ministero dell’Istruzione di Roma gli ha conferito l’incarico di studio per la promozione della legalità nelle scuole. La soddisfazione più grande arriva il 23 marzo 2010, quando viene nominato consulente per la commissione parlamentare antimafia.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *