alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, arriva il giorno del contagio zero in Campania: 2485 i tamponi effettuati Coronavirus, meno di 200 nuovi contagi ma i morti sono 88 Tamponi Us Avellino: sinergia tra club e Clinica Montevergine Ultimo giorno di scuola, il gruppo civico “IDEA Atripalda” propone di viverlo all’aperto Addio alla docente Lina Limongelli, cordoglio e commozione in città nel ricordo di Lello La Sala Stadio “Partenio-Lombardi” sanificato, da oggi i lupi riprendono gli allenamenti Niente mercato riaccorpato oggi a parco delle Acacie: il sindaco dispone la sospensione della fiera fino al 10 giugno. Peppino Innocente (Confesercenti): «Ci auguriamo che le cose non vadano per le lunghe» Coronavirus, il Consorzio dei Servizi Sociali A5 di Atripalda dona mascherine ai sordomuti irpini. Foto Coronavirus, si avvicina il contagio zero in Campania: uno solo il positivo oggi. In irpinia nessun contagio Coronavirus, oggi finisce il lockdown in Italia: 71 le vittime registrate nelle ultime 24 ore

Successo per il IV Torneo dell’Amicizia “Giochiamo Pulito. La Legalità scende in campo”

Pubblicato in data: 13/9/2010 alle ore:13:27 • Categoria: Sport

torneo-amicizia1Domenica 12 settembre si è concluso il IV Torneo dell’Amicizia organizzato da numerose associazioni religiose e di volontariato di Atripalda. Alle ore 17,00 presso il campetto di Contrada Ischia si sono disputate le finali di pallavolo under e over 16, seguite dalle premiazioni di ogni bambino iscritto al torneo, delle prime tre squadre di ogni girone, e, novità aggiunta quest’anno, delle squadre che si sono contraddistinte per la lealtà e la correttezza in campo, alle quali è stata consegnata la coppa “fair play”. Lo slogan di quest’anno, infatti, è “Giochiamo Pulito. La Legalità scende in campo” per sottolineare che non si possono tralasciare il rispetto delle regole e della dignità altrui, neanche quando s’indossano maglietta e pantaloncini.
torneo-amicizia2Oltre alle partite di pallavolo e di calcetto, il torneo ha previsto, come ogni anno, dei momenti di riflessione e di sensibilizzazione relativi al tema scelto. La giornata di giovedì 9 settembre si è conclusa, infatti, con uno spettacolo teatrale del gruppo di giovani di Serino G&Dshow, che ha presentato una rivisitazione del film Gomorra, rielaborando la storia di diverse associazioni criminali del territorio.
L’ospite scelto per la giornata conclusiva è stato Don Luigi Merola, che ha portato la propria testimonianza alla luce della sua esperienza come parroco di San Giorgio, parrocchia del quartiere napoletano di Forcella, dal 2000 al 2007.
torneo-amicizia3Don Luigi si è sempre contraddistinto per il suo impegno per sensibilizzare i suoi parrocchiani contro la criminalità organizzata. Nel 2007 il ministero dell’Istruzione di Roma gli ha conferito l’incarico di studio per la promozione della legalità nelle scuole. La soddisfazione più grande arriva il 23 marzo 2010, quando viene nominato consulente per la commissione parlamentare antimafia.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Il prete anticamorra Don Luigi Merola ad Atripalda per l’incontro sulla legalità. Guarda Foto e Speciale Video

«Combattere la camorra si può e si deve partire dai giovani. La cultura è l'arma più potente contro questo male Read more

I tuoi anniversari nella rubrica “Giorni Felici”

Anniversari, culle, matrimoni, compleanni: in questa pagina puoi leggere tutti i tuoi annunci, corredati da foto e frasi. Festeggia anche Read more

Cordoglio in città per la scomparsa di Arturo Roca

Cordoglio in città per la scomparsa di Arturo Roca. L'ex dipendente comunale, 70 anni, in pensione da diverso tempo, è Read more

Abellinum, il senatore Grassi: “Più fondi alla Cultura”. Antonacci: “Faremo la nostra parte fino in fondo”

«Scarsità di fondi e difficoltà ad individuare le persone giuste cui affidare il rilancio e la cura dei beni archeologici: Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *