alpadesa
  
Flash news:   Atripalda, scuole chiuse fino al 29 novembre: ecco l’ordinanza del sindaco Verifica e salvaguardia degli equilibri di Bilancio 2020.2022, lunedì 30 novembre torna il Consiglio comunale ad Atripalda Coronavirus, aggiornamento Asl: 148 i positivi in Irpinia, 5 a Atripalda Coronavirus: Atripalda piange la morte di Michele, volontario tra le macerie de L’Aquila 40° anniversario del terremoto, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella: “Profonda ferita, immensa la volontà e la forza per ripartire” Coronavirus, in Italia superati i 50mila decessi in nove mesi. In Campania 2.158 nuovi contagiati Coronavirus, il sindaco di Atripalda pronto a far slittare la riapertura di Infanzia e prima elementare al 30 novembre 40° anniversario del terremoto in Irpinia, il vescovo Aiello: “Alle 19:34 il suono delle campane delle chiese in memoria delle vittime” Coronavirus, in Campania da mercoledì 25 novembre si torna in classe per l’Infanzia e prime classi della Primaria 40° anniversario del terremoto in Irpinia: i Carabinieri commemorano le vittime del sisma e i caduti dell’Arma. VIDEO

Caos mercato, presidio degli ambulanti domani a parco Acacie nel giorno del Santo Patrono

Pubblicato in data: 15/9/2010 alle ore:13:30 • Categoria: Attualità

sciopero-ambulanti11Presidio degli ambulanti domani mattina a Parco delle Acacie nel giorno del Santo Patrono di Atripalda.
Gli operatori commerciali della fiera settimanale si dichiarano pronti alla mobilitazione pur di salvare il mercato.
A parco delle Acacie e via San Lorenzo da due settimane non si svolge il mercato proprio a seguito della sospensione del Tar di Salerno ed il rischio che salti fino a fine mese è forte. I 240 ambulanti non hanno alcuna intenzione di attendere il prossimo 23 settembre, giorno in cui in camera di consiglio il Tar dovrà pronunciarsi nel merito della vicenda.
In queste settimane di sospensione a pagarne le spese sono stati soprattutto gli ambulanti tra la crescente delusione degli acquirenti.
Nel presidio di domani mattina con le organizzazioni sindacali, organizzato nel giorno del festeggiamenti in onore di San Sabino Martire, gli ambulanti decideranno il dà farsi. Non si esclude la possibilità di una grande mobilitazione di piazza per sensibilizzare sia l’opinione pubblica che la stessa giunta Laurenzano. I 120 venditori di via San Lorenzo hanno incassato la solidarietà degli ambulanti di parco delle Acacie: tutti uniti hanno incrociato le braccia e deciso di dar vita ad uno sciopero ad oltranza che proseguirà, assicurano, fino a quando non sarà individuata dall’Amministrazione comunale un’area idonea dove possano operare tutti i 240 operatori commerciali. «Faccio un appello alla gente – afferma Peppino Innocente di Confcommercioa far sentire la propria voce. Vogliamo capire se questa nostra lotta per un bene comune è sentita o meno dalla città».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *