alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, l’appello di una mamma al sindaco di Atripalda: «Non riapra le scuole!» “AvelliNoSmog, Centraline contro l’aria inquinata. Subito!”, al via la petizione lanciata da venti associazioni Buon compleanno al nostro fotoreporter Mario D’Argenio Auguri di buon compleanno all’imprenditore Vincenzo Iervolino Consiglio comunale saltato, il gruppo d’opposizione “Noi Atripalda” attacca: «Amministrazione negligente, superficiale e incapace» Viola l’ordinanza di affidamento condiviso delle figlie minori: assolta madre atripaldese Coronavirus, 2 nuovi positivi ad Atripalda e 69 contagiati in Irpinia Stop all’uso delle acque del torrente Fenestrelle inquinato, scatta l’ordinanza sindacale ad Atripalda Verifica e salvaguardia degli Equilibri di bilancio 2020.2022, si torna in Consiglio ad Atripalda lunedì 7 dicembre Coronavirus, sono 109 le persone positive in Irpinia oggi: 2 ad Atripalda

Corteo ambulanti, il sindaco Laurenzano: «Il mercato va fatto nella sede scelta dal Consiglio comunale. Disponibili al dialogo con le rappresentanze ufficiali»

Pubblicato in data: 16/9/2010 alle ore:14:00 • Categoria: Attualità, Comune

sindaco-laurenzano«Il mercato di Atripalda era e resta aperto: l’Amministrazione comunale si è impegnata a tutelare la fiera, i cittadini e i commercianti, ottenendo la revoca di un provvedimento, quello del Presidente del Tar, che di fatto ne bloccava lo svolgimento», così il sindaco Aldo Laurenzano (foto) sulla querelle mercato cittadino. «Abbiamo chiesto al Consiglio di Stato un provvedimento urgente che ripristinasse la situazione nella zona di Parco delle Acacie – via San Lorenzo, così com’era prima del decreto urgente del Presidente – continua il sindaco – in pratica, abbiamo chiesto che il mercato si svolgesse regolarmente almeno fino alle date del 23 e 28 settembre, in cui si discuterà, rispettivamente davanti al Tar e in appello al Consiglio di Stato, della sospensione della delibera di consiglio comunale con la quale è stato deciso lo spostamento della fiera e del provvedimento di chiusura al traffico di via San Lorenzo».
Un iter giudiziario che ha tempi precisi, rispetto ai quali l’Amministrazione comunale resta in serena attesa di una decisione ormai imminente: «Noi vogliamo che il mercato si faccia nella sede individuata dal Consiglio comunale e lo abbiamo dimostrato resistendo in giudizio e ottenendo un primo e fondamentale provvedimento di revoca – continua  – sono certo che anche i commercianti su area pubblica e i cittadini abbiano capito la nostra volontà, ma anche la nostra determinazione».
Rispetto alla richiesta di un incontro avanzata dai commercianti, il sindaco continua: «L’Amministrazione comunale era, è e sarà sempre disponibile al dialogo e al confronto con i commercianti, purché si rispettino le istituzioni, i luoghi di discussione e i ruoli – continua Laurenzano – riceveremo quindi soltanto le rappresentanze sindacali votate e riconosciute dai commercianti su area pubblica, alla presenza dell’assessore delegato al Commercio e dei tecnici comunali di riferimento, nel Comune già domani».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *