alpadesa
  
Flash news:   Atripalda, scuole chiuse fino al 29 novembre: ecco l’ordinanza del sindaco Verifica e salvaguardia degli equilibri di Bilancio 2020.2022, lunedì 30 novembre torna il Consiglio comunale ad Atripalda Coronavirus, aggiornamento Asl: 148 i positivi in Irpinia, 5 a Atripalda Coronavirus: Atripalda piange la morte di Michele, volontario tra le macerie de L’Aquila 40° anniversario del terremoto, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella: “Profonda ferita, immensa la volontà e la forza per ripartire” Coronavirus, in Italia superati i 50mila decessi in nove mesi. In Campania 2.158 nuovi contagiati Coronavirus, il sindaco di Atripalda pronto a far slittare la riapertura di Infanzia e prima elementare al 30 novembre 40° anniversario del terremoto in Irpinia, il vescovo Aiello: “Alle 19:34 il suono delle campane delle chiese in memoria delle vittime” Coronavirus, in Campania da mercoledì 25 novembre si torna in classe per l’Infanzia e prime classi della Primaria 40° anniversario del terremoto in Irpinia: i Carabinieri commemorano le vittime del sisma e i caduti dell’Arma. VIDEO

«AtripaldaNews la mia finestra sulla città da New York», i commenti di un assiduo lettore. Guarda la Video Intervista

Pubblicato in data: 20/9/2010 alle ore:22:42 • Categoria: Attualità, Video interviste

giovanni-giannitti«Una città spenta che si accende solo per inutili e sterili critiche l’un contro l’altro, questo è quello che, grazie agli occhi di AtripaldaNews, leggo e ascolto quotidianamente da casa mia. Seppure lontano mi interessa sapere e conoscere quello che accade nella mia città e dare la mia opinione», queste le parole di Giovanni Giannitti (foto), atripaldese residente da oltre 35 anni negli Stato Uniti. Un filo diretto Atripalda – New York che conferma un’opinione, ormai, diffusa sulla Cittadina del Sabato. A mancare non sono solo le iniziative, spesso bloccate dalla mancanza soldi, ma soprattutto la volontà di fare qualcosa, «da paese guida per i piccoli comuni limitrofi, Atripalda è diventata fanalino di coda, abbiamo perso tutto, anche il mercato. Me ne rammarico tanto proprio perchè io stesso, con mia madre, ero un commerciante della storica fiera del giovedì. Gli anni passano e invece di migliorare, le cose peggiorano. Bisognerebbe che tutti diventassero meno gelosi e menefreghisti ma più volenterosi per il bene del paese».

[flv image=”https://www.atripaldanews.it/video/americano 20 settembre 2010.jpg”]https://www.atripaldanews.it/video/americano 20 settembre 2010.flv[/flv]

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *