alpadesa
  
Flash news:   Domenico Airoma a capo della procura della Repubblica di Avellino Riapertura scuole in Campania, il Tar ordina: Primaria in classe da domani Stufa a Gpl prende fuoco ad Atripalda, i Vigili del fuoco evitano il peggio Vallone Testa e Fosso Orto di Preti, la Giunta Spagnuolo fissa gli impegni di spesa per i due progetti di riqualificazione e risanamento idrogeologico ad Atripalda Coronavirus, un nuovo contagiato ad Atripalda Biblioteca comunale ancora chiusa, “Idea Atripalda” incalza l’Amministrazione Spagnuolo Caccia ai contribuenti morosi di Imu, Tari e altre tasse comunali ad Atripalda Manutenzione stradale e parcheggio via Gramsci, sbloccati i fondi dalla Giunta Spagnuolo Arriva la proroga ad Atripalda per la presentazione della domanda per l’accesso ai voucher alimentari Sorveglianza rafforzata: il prefetto Spena blinda Atripalda e Solofra dopo gli attentati intimidatori con le bombe carta

Cfs, fino al 31 gennaio help desk per le PMI edili irpine

Pubblicato in data: 13/1/2011 alle ore:09:00 • Categoria: Attualità

scuola-edile-cfsContinua l’impegno del Centro per la Formazione e Sicurezza in Edilizia della provincia di Avellino (nella foto la sede di via San Lorenzo) sul fronte sicurezza nei luoghi di lavoro.
Fino al 31 gennaio, tutti i lunedì e mercoledì pomeriggio, dalle ore 16.00 alle ore 19.00, proseguirà, presso l’Ente di Atripalda con sede in via San Lorenzo, la fase di assistenza consulenziale per aiutare le Pmi edili irpine sulle modalità di presentazione delle domande funzionali ad ottenere la riduzione del premio assicurativo Inail. L’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro premia infatti con uno ‘sconto’, denominato oscillazione per prevenzione, le imprese che effettuano, oltre i requisiti minimi previsti dalla legge, interventi significativi di prevenzione degli incidenti e di miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori. Il tutto con una riduzione del tasso di premio applicabile all’azienda, determinando così un risparmio sul premio dovuto all’Inail. Nel dettaglio, dopo il primo biennio di attività, l’azienda può fruire di una premialità assicurativa se riesce a comprovare, attraverso una specifica documentazione, di aver effettuato interventi concreti ed investimenti per il miglioramento delle condizioni di sicurezza nei luoghi di lavoro, in aggiunta a quelli minimi previsti dalla normativa di settore. La riduzione di tasso è del 5 per cento per le aziende con più di 500 dipendenti e del 10 per cento per chi ha meno di 500 lavoratori. Un beneficio che interessa solo le imprese che applicano i contratti collettivi e che sono in regola sia con gli obblighi formativi previsti dal Testo Unico sulla Sicurezza 81/2008 sia con i contributi previdenziali. Tecnici ed esperti del Cfs supporteranno, dunque, le aziende del comparto domestico delle costruzioni, spiegando loro i criteri di accesso e mettendo a disposizione il loro know-how consulenziale per l’esatta compilazione della modulistica propedeutica al raggiungimento della premialità Inail.
E’ un ulteriore plus per il nostro Ente – dichiara Michele Di Giacomo, presidente del Cfs irpino – che sempre più si qualifica come organismo ed interlocutore impegnato ad elevare gli standard di sicurezza nei luoghi di lavoro. La sicurezza è sinonimo di competitività per le imprese. E l’opportunità per le nostre aziende di poter ottenere uno sconto sul premio Inail investendo su ulteriori interventi di prevenzione infortuni per tutelare al meglio la vita dei lavoratori, ritengo che possa apportare notevoli risparmi economici per qualsiasi attività produttiva. Ad oggi – conclude – sono molte le aziende che sono in condizioni di poter presentare la domanda di premialità, avendo attuato tutti i principali adempimenti del Testo Unico ed arrivando, in molti casi, a procedure virtuose in tema di sicurezza“.
La possibilità di riduzione del premio assicurativo Inail per le imprese virtuose – sottolinea Antonio Famiglietti, vicepresidente dell’Ente paritetico di Atripalda – può rappresentare senza dubbio un significativo incentivo ed un obiettivo rilevante per chi investe in prevenzione e sicurezza. Il nostro impegno sarà sempre orientato a combattere, con efficaci interventi di formazione preventiva, la triste piaga delle morti bianche. Dobbiamo far comprendere sempre più ai nostri operai ed imprenditori quanto è essenziale divulgare ad ampio raggio la cultura della sicurezza che va applicata in ogni esercizio lavorativo senza mai abbassare i livelli di attenzione“.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *