alpadesa
  
Flash news:   Pioppo abbattuto in via Appia, il sindaco Giuseppe Spagnuolo risponde alla lettera di un lettore: “Priorità alla sicurezza dei cittadini in ambito urbano” Coronavirus, nuovo contagio ad Atripalda Giornata della Memoria: per non dimenticare la tragedia della Shoah Passerella ciclopedonale sul fiume Sabato, al via da ieri i lavori conclusivi. Parlano sindaco e delegato: «Un ponte che aiuta a riqualificare il centro urbano di Atripalda». Foto Coronavirus, sono 28 i positivi in Irpinia di oggi su 311 tamponi effettuati Sicurezza cittadina, a 3 settimane dalla bomba carta ad un esercizio commerciale nota di “Idea Atripalda” Furti nei garages di via San Giacomo e altre zone di Atripalda: al via il processo Coronavirus, 38 i positivi oggi su 577 tamponi effettuati in Irpinia Video sorveglianza non ancora attiva ad Atripalda, l’affondo dell’ex assessore Ulderico Pacia: “la giunta riveli i costi e perché sono spente” Vandali ancora in azione, danneggiati due alloggi popolari ad Atripalda

Mister Marra: «A Mugnano per guarire dal mal di trasferta»

Pubblicato in data: 29/1/2011 alle ore:15:20 • Categoria: Avellino Calcio

marraIl tecnico biancoverde, Sasà Marra (foto), presenta la sfida contro la Neapolis dell’ex allenatore D’Arrigo: “La cosa più importante per noi è quella guarire dal mal di trasferta – commenta il tecnico avellinese – . E’ l’occasione di invertire la rotta e portare a casa un risultato positivo. Se vinciamo sarà uno slancio in quanto si accorcia la classifica e ci si scrolla di dosso il tabù trasferta che ci portiamo ormai dietro da troppo tempo“. L’Avellino, infatti, non ha mai portato a casa un risultato positivo dalla trasferta per tutto il girone di andata, “In settimana ho avuto conferme e garanzie dai giocatori, Nando Rega, ad esempio non giocava da alcune settimane – continua Marra -. Deve prevalere lo spirito di squadra, dobbiamo abbassare la percentuale di errori, guai ad accontentarci di un pareggio. Sia noi che loro abbiamo necessità di vincere: la Neapolis si allontanerebbe dalla zona play, noi dobbiamo correre e recuperare. Andiamo a Mugnano con la mentalità di vincere con la massima umiltà senza la presunzione di essere più bravi. I punti nevralgici sono la difesa e l’attacco, dobbiamo cercare di concretizzare di più e subire di meno. L’Avellino risulta il migliore attacco del campionato, ma c’è il gap della difesa. Il centrocampo è assortito visto anche l’arrivo di Maisto anche se non figura tra i convocati. Dobbiamo avere la compattezza e l’umiltà di squadra che ci manca“.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *