alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, il bollettino di oggi dell’Asl: 89 i positivi, 4 ad Atripalda L’ex sindaco Andrea De Vinco propone la cittadinanza onoraria per l’immunologo americano Anthony Fauci di origini atripaldesi Coronavirus, il cordoglio del sindaco di Atripalda Spagnuolo per il secondo decesso Coronavirus, secondo decesso ad Atripalda: morto un 64enne ricoverato al Moscati Coronavirus, 5 nuovi positivi ad Atripalda e 126 contagiati in Irpinia Coronavirus, scuole chiuse ad Atripalda fino al 7 dicembre Coronavirus, fino al 7 dicembre confermata la didattica a distanza dalla seconda classe della scuola primaria. A breve l’ordinanza della regione “ABC Atripalda Bene Comune” festeggia un anno di attività. Roberto Renzulli: “città nel degrado, l’Amministrazione non ci ascolta” Piantumato l’albero donato al Comune dai giovani di “Idea Atripalda” Il Consorzio A5 a confronto su Donne e Opportunità

Dimissioni comitato di quartiere Alvanite, la solidarietà di Maurizio De Vinco

Pubblicato in data: 22/2/2011 alle ore:13:00 • Categoria: Attualità

maurizio-de-vincoDimissioni comitato di quartiere di contrada Alvanite,  solidarietà arriva dall’ex assessore comunale Maurizio De Vinco, presidente dell’associazione “Pensiero Moderato” che accusa: “Sono vicino al presidente Marrano e a tutti i componenti del comitato di quartiere. Alla base delle loro dimissioni ci sono gli stessi problemi che non venivano risolti e denunciati dal sottoscritto.
Una pagina vergognosa come quella dello scempio degli alberi della contrada.  Mi chiedo, dov’è l’assessore all’Ambiente?. E’ un peccato  davvero perché si è fatto tanto per eleggere un comitato della contrada. Purtroppo quando non si amministrano le istituzioni con il cervello, non c’è democrazia”.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *