alpadesa
  
domenica 08 dicembre 2019
Flash news:   Danneggia il sensore dell’impianto di allarme di un negozio di elettronica, denunciato dai Carabinieri di Atripalda “Regalo un sorriso ad un bambino” per donare nuovi giocattoli ai più piccini di Atripalda meno fortunati La danza sabato e domenica nella Dogana dei Grani di Atripalda Maurizio Terrazzi è il nuovo questore di Avellino Approvato il Piano di Gestione Forestale per valorizzare il Parco San Gregorio di Atripalda La Confcommercio premia il fiorista atripaldese Raffaele Di Gisi Sidigas, ritirata l’istanza di fallimento Ex convento di Santa Maria della Purità ad Atripalda, Protocollo d’intesa per ospitare famiglie e persone indigenti Giuseppe Petrucciani premiato come socio storico dell’Ucsi Dipendente “infedele” ruba nel supermercato in cui lavora, denunciato dai Carabinieri di Atripalda

Pallacanestro Atripalda, Abbandonato:«Giocare ad Avellino un limite alle nostre potenzialità»

Pubblicato in data: 24/2/2011 alle ore:13:25 • Categoria: Sport, BasketStampa Articolo

canestro«Tra mille difficoltà da dieci anni mantengo in vita il basket atripaldese… ad Avellino»,  con queste parole l’allenatore e vice presidente della “Pallacanestro Atripalda”  Antonio Abbandonato commenta la difficile situazione logistica della squadra cittadina. «Allenarsi e giocare fuori sede – continua il mister – significa avere problemi sia nel reperire sponsor del posto sia nel coinvolgere i giovani che non riescono a raggiungere facilemente la palestra di Borgo Ferrovia». La squadra della presidente Michelina Limongiello, infatti, ha tutte le carte in regola per aggangiare, per il quarto anno consecutivo, i play-off e tentare la scalata alla serie D. «Paradossalmente i problemi arriverebbero dopo l’eventuale promozione – aggiunge l’allenatore -. Non abbiamo una palestra con le caratteristiche adatte per poter crescere. E’ davvero un peccato per i ragazzi e per Atripalda. Il mio rammarico è non vedere alcun interessamento da parte dell’Amministrazione». A sostegno della squadra, infatti, solo sponsor e le quote del mini-basket, «portiamo avanti il mini basket ad Atripalda, alla scuola media “Masi”, e a Pratola Serra – continua Abbandonato – purtroppo, non decolla ma ci consente di poter coprire almeno le spese. Gli under 15 si allenano, invece, nella nostra palestra con fatica e sacrificio dei genitori».
Intanto la squadra si avvicina al giro di boa piazzata al quarto posto in classifica grazie all’impegno di un team di tutto rispetto: nel ruolo di playmaker Alessandro Maffei di  Solofra, a fare da guardia Francesco Addesa di Avellino e Giovanni Capobianco che ha militato anche in serie C1. Importante anche il contributo dei fratelli Angelo e Stefano Silvestri, di Paolo Cantelmo di Avellino che ha giocato in serie C1 e C2 e Giovanni Giannattasio proveniente dalle giovanili di Atripalda.
(ste. ven.)

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *