alpadesa
  
Flash news:   Incidente lungo l’Ofantina, auto sbanda e si ribalta Scuola a rischio, nota del sindaco e del delegato ai lavori pubblici: «La doverosa iniziativa della Procura non ci sorprende né ci preoccupa ma stimolo sull’impegno intrapreso» Scuole a rischio, avvisi di garanzia a sindaco e tecnici comunali Vincenzo Aquino chiama le Misericordie irpine ad una svolta storica Atripalda Volley, domani presentazione ufficiale nella Sala Consiliare di Atripalda “Ripianti-Amo”, cinque nuovi alberelli in Piazzetta degli Artisti al posto di quello rubato. Foto Oggi pomeriggio la presentazione di mister Eziolino Capuano Le parole di coach De Gennaro alla vigilia della gara con la Virtus Arechi Salerno Eziolino Capuano nuovo tecnico dell’Us Avellino, esonerato Ignoffo Auto contro cisterna del gas lungo la Variante, giovane ferita e traffico in tilt tra Atripalda e Mercogliano

L’Avellino cala il tris a Pomezia

Pubblicato in data: 6/3/2011 alle ore:18:18 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

pomezia-avellinoPomezia (4-3-1-2): Scarzanella, Martorelli (15′ st Conson), De Martis, Trobiani, Colantoni, A. Costantini, Piroli (3’St Cesari), Mastromattei, Morbideli (28′ St Fatati), Marano, Macciocca. A disp.: Fiumanò, Proietti, Polito, Costantini F. All. Farris

Avellino
(4-4-2): Marruocco, Bruno, Rinaldi, Puleo, Ricci (15′ St Caso), Millesi (29′ St D’Angelo), Maisto, Acoglanis, Comini, De Angelis, Scandurra. A disp.: Cascella, Nocerino, Peluso, Rega, Vicentin. All. Vullo

Arbitro: Manganiello Gianluca di Pinerolo
Assistenti: Carla Di Carlo di Foggia e Giuseppe Bevere di Foggia.
Marcatori: al 9′ Scandurra (A), al 15′ De Angelis (A); al 19′ Costantini (P); al 44′ Acoglanis (A)

Note
Ammoniti: Bruno (A), Marano (P), Maisto (A), Trobiani (P), Rinaldi (A), Mastromatteo (P)
Angoli 4-7 per l’Avellino
Recupero: 2′ pt; 5′ s.t.
Spettatori presenti al comunale di Pomezia: 2000 spettatori di cui oltre 350 di fede avellinese.

Dopo una settimana trascorsa tra allegra mestizia, i lupi guidati da Totò Vullo si riscattano del mezzo passo falso fatto domenica al Partenio contro un innocuo Fondi, vincendo una gara dove l’Avellino è stato cinico, cattivo e determinato, dimostrando carattere e verve, come già aveva detto dopo la gara contro il laziali Capitan Puelo in sala stampa e così sono stati. Non passano neanche quindici minuti e la squadra biancoverde, seguita da oltre trecento supporter è già in vantaggio di due retri a zero. Marcature realizzate dal duo di attacco Scandurra- De Angelis.
La squadra di casa realizza la rete della bandiera con Costantini su dormita della difesa biancoverde. Il Tris viene realizzato da un eurogol dell’argentino Acoglanis servito da Ciccio Millesi.
Nella ripresa Avellino che controlla la gara. Ci sono dei tiri dei vari, Millesi, De Angelis, la squadra di casa sfiora la seconda segnatura, ma senza riuscirvi perché Marruocco prima e capitan Puleo poi fanno buona guardia. Domenica arriva il Melfi, che ha fermato la capolista Latina, con un discusso pareggio.
La squadra Lucana è amareggiata per il rigore concesso ai Pontini molto discutibile di pareggiare la gara.

Cronaca della gara a cura di Ottavio Picardi

Primo tempo:
Il tecnico di Favara deve rinunciare all’infortunato Meola, a sorpresa Vicentin in panca e manda in campo un 4-4-2 con Marruocco tra i pali, Bruno, Rinaldi, Puleo e Ricci in difesa, Millesi, Acoglanis, Maisto, Comini a centrocampo, De Angelis e Scandurra in attacco.
Il tecnico di casa Massimiliano Farris schiera un 4-3-1-2 con Scarzanella tra i pali, difesa composta da Martorelli, De Martis, Trobian e Colantoni, centrocampo A. Costantini e Mastromattei, in regia Piroli, in attacco Marano e Macciocca.
Avellino al 9′ passa in vantaggio con l’attaccante Gabriele Scandurra.  Bruno dalla destra pennella un cross al bacio verso il centro dell’area per l’ariete Scandurra, colpo di testa magistrale del bomber che mette la palla nel sacco alla sinistra del portiere di casa Scarzanella.
Al 15′ i Lupi raddoppiano con Gianluca De Angelis.
Ciccio Millesi dalla destra serve a sinistra Comini, l’argentino prende palla e la mette in mezzo per De Angelis, l’attaccante con un diagonale fa partire un bel tiro in diagonale e palla che per la seconda volta termina la sua corsa nella rete difesa dal portiere rosso blu Scarzanella.
Al 17′ la squadra di Vullo potrebbe realizzare la terza marcatura con Comini, servito da De Angelis tutto solo davanti al portiere ospite manda la palla incredibilmente sulla traversa.
Al 19′ la squadra di casa accorcia le distanze su una dormita generale della difesa irpina, gol di Costantin: punizione per la squadra di casa, la batte Marano, cross al centro per l’accorrente Costantini che di testa mette alle spalle di Marruocco.
Al 20′ capitan Puleo, mette una pezza e salva in angolo un tiro di Macciocca.
Lupi che in più di un’occasione sfiorano la terza rete, con i vari, Scandurra al 38′; al 40′ con Millesi e sul susseguirsi dell’azione Maisto palla deviata in angolo.
Tutto questo è il preludio al tris della squadra allenata da Vullo.
La rete arriva con un euro goal realizzato da Acoglanis. Ottima azione del redivivo Ciccio Millesi che supera due avversari e crossa al centro dove si trova appostato l’argentino Acoglanis, tiro al volo e palla che gonfia la rete del tre ad uno che sarà anche il risultato finale, tra la gioia degli oltre trecento tifosi giunti da Avellino.
Due minuti di recupero e tutti a prendere un caldo the negli spogliatoi.

Secondo Tempo:
Squadre con lo stesso undici iniziale. Con il risultato di tre reti ad uno per i bianco0verdi, l’Avellino amministra bene la gara, al 15′ Vullo è costretto a sostituire Ricci per infortunio e mette dentro Caso.
Al 64′ si registra la prima azione degna di nota. Punizione battuta da De Angelis, palla che termina alta sulla traversa.
Al 69′ pallida azione del Pomezia con Costantini A. che va al tiro, Marruocco blocca a terra.
Al 74′ Millesi fa posto a D’Angelo.
Al 79′ il Pomezia vicino alla seconda segnatura con Marano, ma Marruocco e Simone Puleo fanno buona guardia.
All’87’ ancora Pomezia ed ancora con Marano, la sua conclusione fortunatamente termina alta sulla traversa.
Nei minuti di recupero Macciocca di testa manda la sfera di un soffio sopra la traversa.
Dopo i cinque minuti di recupero il Signor Manganiello con il triplice fischio fa cessare l’incontro. Per l’Avellino di Vullo è la seconda vittoria in trasferta. Ora il tecnico di Favara deve vincere tra le mura amiche.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *