alpadesa
  
sabato 19 ottobre 2019
Flash news:   Mazzette per pilotare sentenze: arrestato il giudice tributario Mauriello e Casimiro Lieto L’amministratore unico Santoli ringrazia i tifosi Atripalda Volley, grande entusiasmo per la presentazione. Il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “vanto per la città”. Foto Pena ridotta in Appello per l’ex assessore comunale Scuole cittadine a rischio, dopo gli avvisi di garanzia non chiuderanno l’”Adamo” e la “Masi”. Il sindaco oggi relaziona al Consiglio d’Istituto straordinario: «Assolutamente nessun rischio chiusura, non c’è elemento nuovo che possa portare a qualcosa di diverso» Al via la stesura del libro sulla XI Edizione del “Torneo Calcistico Stracittadino” del 2011 Scandone sconfitta nel derby casalingo con la Virtus Salerno. Foto Mister Eziolino Capuano si presenta: «Sogno la Serie B con i lupi» Incidente lungo l’Ofantina, auto sbanda e si ribalta Scuola a rischio, nota del sindaco e del delegato ai lavori pubblici: «La doverosa iniziativa della Procura non ci sorprende né ci preoccupa ma stimolo sull’impegno intrapreso»

Rifiuti, parte IrpinAmbiente. Il costo pro capite sarà di 127 euro

Pubblicato in data: 7/3/2011 alle ore:14:26 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

rifiuti_conferimento_camionLa società IrpiniAmbiente Spa con una nota spiega alcuni aspetti relativi al piano dei costi del sistema del ciclo dei rifiuti in provincia di Avellino, pronto ormai a partire. “Il costo pro capite di 127 euro – si legge in un comunicato stampa – rappresenta la semplice divisione tra tutti i residenti in Irpinia del costo totale del sistema, a cui va aggiunto il costo dello smaltimento dell’indifferenziato. Il costo complessivo del sistema, poi, sulla base dei regolamenti comunali, verrà ripartito, con aliquote diverse, sulle varie componenti cioè, tra famiglie, attività commerciali, attività industriali, ecc. Pertanto dire che le famiglie pagheranno euro 127,00 a componente del nucleo familiare è inesatto. Ancora, in relazione ad alcune notizie concernenti il mancato raggiungimento in alcuni comuni della Provincia di Avellino (Ariano, Grottaminarda e Mirabella Eclano) degli obiettivi di raccolta differenziata, quale causa dell’aumento dei costi del servizio, si precisa che ciò non risponde a vero. Tali amministrazioni stanno lavorando in piena sintonia con la società, ma che il problema principale dell’aumento dei costi riguarda tutti comuni della provincia in quanto gli obiettivi prefissati dalle linee regionali del 75% nel 2013 comportano servizi spinti di raccolta porta a porta su tutte le frazioni escludendo quasi completamente la raccolta stradale“.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *