alpadesa
  
sabato 19 ottobre 2019
Flash news:   Mazzette per pilotare sentenze: arrestato il giudice tributario Mauriello e Casimiro Lieto L’amministratore unico Santoli ringrazia i tifosi Atripalda Volley, grande entusiasmo per la presentazione. Il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “vanto per la città”. Foto Pena ridotta in Appello per l’ex assessore comunale Scuole cittadine a rischio, dopo gli avvisi di garanzia non chiuderanno l’”Adamo” e la “Masi”. Il sindaco oggi relaziona al Consiglio d’Istituto straordinario: «Assolutamente nessun rischio chiusura, non c’è elemento nuovo che possa portare a qualcosa di diverso» Al via la stesura del libro sulla XI Edizione del “Torneo Calcistico Stracittadino” del 2011 Scandone sconfitta nel derby casalingo con la Virtus Salerno. Foto Mister Eziolino Capuano si presenta: «Sogno la Serie B con i lupi» Incidente lungo l’Ofantina, auto sbanda e si ribalta Scuola a rischio, nota del sindaco e del delegato ai lavori pubblici: «La doverosa iniziativa della Procura non ci sorprende né ci preoccupa ma stimolo sull’impegno intrapreso»

Pro Loco, martedì proiezione cinematografica per l’Unità d’Italia

Pubblicato in data: 12/3/2011 alle ore:10:30 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

locandina pro locoTerzo appuntamento cinematografico di “Pro Cinema 2011“, martedi 15 marzo alle ore 19:00 presso la sede dell’associazione Pro Loco Atripaldese, in occasione del 150° anniversario dell’ Unita d’ Italia sarà proiettato il film “Il resto di niente“, di Antonietta De Lillo. Romanzo storico italiano di Enzo Striano, nel quale viene raccontata la vita di Eleonora de Fonseca Pimentel . Portoghese di nascita e nobile di origine, si trasferisce a Napoli con la famiglia, vivendo i primi anni della propria vita fra cultura e poesia. Il fallimento del matrimonio di interesse con il Conte De Solis, seduttore e repressore, rinforza il desiderio di Eleonora di immergersi nella poesia che personalmente scrive, e frequentare i circoli letterari dell’epoca, che per primi diffondevano le teorie liberiste francesi in opposizione all’idea di monarchia. Questo idealismo, che abbraccia con convinzione, la conduce a essere considerata reazionaria, e a essere imprigionata dal regime. Il cinema della staticità di Antonietta De Lillo, descrive gli umori e le filosofie di un’epoca di fortissimo cambiamento, aperta alla libertà e all’uguaglianza, e ancora così rigida perché legata alla storia. La regista riesce a realizzare un film affascinante e colto, così lontano dalle commedie italiane che affollano oggi le nostre sale, così intenso e coerente con le idee reazionarie della sua protagonista. Inizio proiezione ore 19.00 con ingresso gratuito.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *