alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, 5 nuovi positivi ad Atripalda e 247 contagi in Irpinia La Giunta Spagnuolo approva il progetto di fattibilità tecnico economica per i lavori di ristrutturazione del campo sportivo comunale “Valleverde” in erbetta sintetica. Il sindaco: “un intervento importante” Coronavirus, i nuovi casi in Italia sono 21.994 con i morti che salgono a 221. In Campania nuovo record Coronavirus, un nuovo caso ad Atripalda e 93 in Irpinia Cinque offerte per la gestione del Farmer Market di Atripalda: l’assessore Musto: “c’è forte interesse” Padre Gerardo Di Paolo è il nuovo Direttore della Biblioteca Statale di Montevergine Coronavirus, altri due contagi ad Atripalda e 69 in Irpinia Coronavirus, Idea Atripalda scrive al sindaco per chiedere un punto drive test per effettuare i tamponi naso-faringei L’Avellino travolge la Casertana: 3-1 il finale Si chiude la controversia giudiziaria tra il Comune di Atripalda e la Ingino Spa dopo che il Tar di Salerno dà ragione all’azienda agroalimentare

Gianluca De Angelis:«Tre punti pesanti sia per la classifica che per il morale»

Pubblicato in data: 14/3/2011 alle ore:12:01 • Categoria: Avellino Calcio

gianluca-de-angelisL’attaccante biancoverde Gianluca De Angelis, autore della rete che ha sbloccato la partita contro la squadra lucana si presenta in sala stampa molto contento, oltre al gol, sono quattro le marcature che l’attaccante ha realizzato con la maglia dell’Avellino:«L’impegno e la determinazione che metto in allenamento vengono ripagati la domenica sul campo. Oggi abbiamo fatto fatica contro il Melfi che gioca un ottimo calcio. L’importante però era vincere per conquistare i play off. Come ho detto due settimane fa si vince in undici e si perde in undici e lo ribadisco anche oggi. Questo non vuol dire che subiamo solo perché la difesa sbaglia, perché la fase difensiva parte anche dalle punte. Nel calcio possiamo sbagliare tutti. E’ normale che il mister sia arrabbiato quando prendi gol e rimani in dieci dovendo giocare ancora trenta minuti. Siamo stati comunque bravi nonostante l’inferiorità numerica a portare a casa tre punti pesanti sia per la classifica che per il morale. Quando sono arrivato non ero al meglio della condizione perché a Savona i carichi di lavoro erano diversi, ora inizio a stare bene e mi auguro con il prosieguo del campionato la mia crescita sia più continua. Vorrei fare due gol per partita, ma mi accontento di fare gli assist per i miei compagni. Giocare con Ciccio Millesi è facile perché parliamo di un calciatore che ha calcato i campi di serie A e serie B. Penso che chiunque calciatore che giochi in C2 con lui si trovi bene perché possiede delle qualità superiori».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *