alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, il bollettino di oggi dell’Asl: 89 i positivi, 4 ad Atripalda L’ex sindaco Andrea De Vinco propone la cittadinanza onoraria per l’immunologo americano Anthony Fauci di origini atripaldesi Coronavirus, il cordoglio del sindaco di Atripalda Spagnuolo per il secondo decesso Coronavirus, secondo decesso ad Atripalda: morto un 64enne ricoverato al Moscati Coronavirus, 5 nuovi positivi ad Atripalda e 126 contagiati in Irpinia Coronavirus, scuole chiuse ad Atripalda fino al 7 dicembre Coronavirus, fino al 7 dicembre confermata la didattica a distanza dalla seconda classe della scuola primaria. A breve l’ordinanza della regione “ABC Atripalda Bene Comune” festeggia un anno di attività. Roberto Renzulli: “città nel degrado, l’Amministrazione non ci ascolta” Piantumato l’albero donato al Comune dai giovani di “Idea Atripalda” Il Consorzio A5 a confronto su Donne e Opportunità

San Giuseppe, auguri a tutti i papà

Pubblicato in data: 19/3/2011 alle ore:09:00 • Categoria: Giorni Felici

festa del papàE’ il 19 marzo, San Giuseppe: tanti auguri ai papà e a tutti coloro che oggi festeggiano l’onomastico.
Ma perché nel giorno di San Giuseppe si festeggia anche la Festa del Papà? Nella tradizione popolare, San Giuseppe, sposo della Vergine Maria, è il santo protettore dei poveri e dei derelitti: i più indifesi hanno diritto alla protezione del più potente dei Santi. Fu proprio in questo giorno, che la Sacra coppia di giovani sposi, Maria e Giuseppe, in un paese straniero e in attesa del loro Bambino, si videro rifiutata alla richiesta di un riparo per il parto. 
Dal 1977 il 19 marzo di ogni anno è festa nazionale con i falò nei campi, tradizione che va via via scomparendo, e le dolci zeppole. La tradizione dei fuochi nei campi, deriva dal più antico rito di purificazione come segno del passaggio dall’inverno alla primavera. Nel rituale pagano si accendevano, infatti, grandi cataste di legna per bruciare i residui del raccolto sui campi e si guardavano i fuochi ardere per tutta la notte, gareggiando per quale durasse più a lungo. San Giuseppe, in virtù della sua professione, è anche il protettore dei falegnami.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *