alpadesa
  
Flash news:   Mazzette per pilotare sentenze: arrestato il giudice tributario Mauriello e Casimiro Lieto L’amministratore unico Santoli ringrazia i tifosi Atripalda Volley, grande entusiasmo per la presentazione. Il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “vanto per la città”. Foto Pena ridotta in Appello per l’ex assessore comunale Scuole cittadine a rischio, dopo gli avvisi di garanzia non chiuderanno l’”Adamo” e la “Masi”. Il sindaco oggi relaziona al Consiglio d’Istituto straordinario: «Assolutamente nessun rischio chiusura, non c’è elemento nuovo che possa portare a qualcosa di diverso» Al via la stesura del libro sulla XI Edizione del “Torneo Calcistico Stracittadino” del 2011 Scandone sconfitta nel derby casalingo con la Virtus Salerno. Foto Mister Eziolino Capuano si presenta: «Sogno la Serie B con i lupi» Incidente lungo l’Ofantina, auto sbanda e si ribalta Scuola a rischio, nota del sindaco e del delegato ai lavori pubblici: «La doverosa iniziativa della Procura non ci sorprende né ci preoccupa ma stimolo sull’impegno intrapreso»

Solo cento tifosi ammessi, tensioni al Valleverde. Pastore pensa di ritirare la squadra dal campionato

Pubblicato in data: 19/3/2011 alle ore:19:30 • Categoria: Sport, CalcioStampa Articolo

stadio valleverdeAgitazione tra tifosi allo stadio “Valleverde” per le nuove disposizioni che limitano a cento il numero dei sostenitori ammessi sugli spalti. Durante il match tra Città di Atripalda e Montella, terminato 2 a 1 per la squadra ospite, si sono registrati momenti di forte tensione placati solo dall’arrivo delle forze dell’ordine. Il patron Nicola Pastore sembra deciso a ritirare la squadra atripaldese dal campionato di Promozione, secondo il presidente non ci sono, infatti, le condizioni per andare avanti. A motivare la drastica decisione, i disordini scoppiati durante il match. «Si è avuta la conferma che in queste condizioni ad Atripalda è impossibile fare calcio – sui è sfofato a caldo il direttore sportivo Walter Iannaccone -. Poichè la dirigenza del Città di Atripalda non vuol rischiare di beccarsi una denuncia ogni settimana, l’unica cosa da fare, purtroppo, è ritirare la squadra dal torneo».
L’impianto atripaldese, che ha un’agibilità non superiore alle 100 unità è stato invaso dai supporters provenienti da Montella. In molti sono riusciti ad entrare scavalcando le recinzioni esterne, creando non poche apprensioni. Nessun contatto c’è stato con la tifoseria di casa (molti tifosi dell’Atripalda hanno preferito abbandonare lo stadio) ma, comunque, è stato necessario l’intervento delle forze dell’ordine per riportare la calma.
Il timore della dirigenza atripaldese è quello di vedersi attribuite le responsabilità per non aver fatto rispettare le limitazioni imposte. Venendo al match, il Montella si è imposto con il punteggio di 2-1, grazie ad un gol per tempo, intervallato dal momentaneo pareggio dei padroni di casa siglato da Carbone.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *