alpadesa
  
sabato 19 ottobre 2019
Flash news:   Mazzette per pilotare sentenze: arrestato il giudice tributario Mauriello e Casimiro Lieto L’amministratore unico Santoli ringrazia i tifosi Atripalda Volley, grande entusiasmo per la presentazione. Il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “vanto per la città”. Foto Pena ridotta in Appello per l’ex assessore comunale Scuole cittadine a rischio, dopo gli avvisi di garanzia non chiuderanno l’”Adamo” e la “Masi”. Il sindaco oggi relaziona al Consiglio d’Istituto straordinario: «Assolutamente nessun rischio chiusura, non c’è elemento nuovo che possa portare a qualcosa di diverso» Al via la stesura del libro sulla XI Edizione del “Torneo Calcistico Stracittadino” del 2011 Scandone sconfitta nel derby casalingo con la Virtus Salerno. Foto Mister Eziolino Capuano si presenta: «Sogno la Serie B con i lupi» Incidente lungo l’Ofantina, auto sbanda e si ribalta Scuola a rischio, nota del sindaco e del delegato ai lavori pubblici: «La doverosa iniziativa della Procura non ci sorprende né ci preoccupa ma stimolo sull’impegno intrapreso»

Alvanite, presentati i dati sul censimento tra liti nel comitato per il taglio degli alberi. Ci sarà un consiglio comunale aperto a breve. Laurenzano abbandona la seduta quando Marrano accusa la moglie. Guarda le Foto

Pubblicato in data: 21/3/2011 alle ore:23:30 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

comitato-alvanite1Doveva essere un momento di confronto tra il comitato di quartiere, le istituzioni ed i residenti sulle problematiche e sulle possibilità di rinascita del popoloso quartiere periferico di contrada Alvanite. Invece a tratti la seduta si è trasformata in un’accesa riunione di condominio, tra furibonde liti, accuse e spaccature tra chi era stato favorevole al taglio degli alberi nella contrada e chi si è indignato invece per l’abbattimento di circa 40 alti fusti.
L’incontro, svoltosi sabato pomeriggio, era stato convocato dal presidente dimissionario del comitato di quartiere Massimo Marrano insieme ai quattro membri (Assunta Spagnuolo, Gabriella Conte, Elviro Spagnuolo e Carmine Alviggi) che si sono dimessi con lui.
comitato-alvanite2In sala molti consiglieri comunali ma pochissimi residenti. Troppo pochi.
Presenti per la maggioranza il vicesindaco Enzo Aquino, Antonio Tomasetti, Tony Troisi, Giacomo Foschi, Nancy Palladino, Luigi Tuccia, Franco Landi ed Andrea Montuori. Il sindaco Aldo Laurenzano, arrivato in ritardo, ha abbandonato i lavori, non appena Massimo Marrano ha accusato duramente la moglie Rita Noce. Per la minoranza invece Maurizio De Vinco, Arturo Iaione, Antonio Prezioso, Lello La Sala, Antonio Iannaccone, Antonio Acerra. In sala anche l’ex assessore Ulderico Pacia, Gerardo Iannaccone e altri ancora. Ma molti di loro hanno pian piano abbandonato i lavori proprio a seguito delle prime liti.
comitato-alvanite3La seduta ha preso il via con l’intervento di Massimo Marrano che ha illustrato i risultati di un censimento effettuato lo scorso anno. Un indagine che ha interessato 140 famiglie intervistate su 303. Diversi i dati interessanti emersi dalle rilevazioni che faranno certamente discutere: al 57% è il gradimento del quartiere; servizi da migliorare (centro commerciale, centro sportivo e centro sociale); servizi richiesti (ambulatorio medico e farmacia); per oltre il 50% è un problema la lontananza dal centro; l’80% degli intervistati ritiene le strade del quartiere insicure e pericolose; le carenze per gli edifici (assenza di ascensore ed infiltrazioni d’acqua); le cause dei problemi per il 70% sono legate ad errori amministrativi e superficialità della politica.
comitato-alvanite4Un lavoro che ha incassato il plauso di tutti gli intervenuti.
«La maggior parte delle persone – ha spiegato Marrano – avverte la difficoltà di spostarsi, legata agli scarsi mezzi di trasporto pubblici. Un quartiere che viene visto senza speranza dagli abitanti». Marrano ha anche spiegato i motivi delle proprie dimissioni: «Nessuno in questi anni si è mai degnato di coinvolgerci. Ad oggi il Comitato di quartiere non ha ancora lo Statuto».
comitato-alvanite5Poi l’avvio della discussione con diversi interventi segnati da una crescente litigiosità. Ad infuocare la seduta il momento in cui si è discusso del taglio degli alberi tra chi come Marrano ed altri ha accusato di un vero e proprio scempio ed alcuni residenti che invece hanno difeso il taglio. Al centro delle polemiche è finito l’assessore all’Ambiente Foschi, che dopo aver ripercorso tutta la vicenda, ha promesso che nel caso in cui dalla Procura emergessero responsabilità dell’Amministrazione, sarebbe pronto a dimettersi.
Tuccia e Palladino (anche lei finita al centro delle critiche nonostante l’impegno per far nascere il comitato) hanno provato invece a spiegare ai pochi residenti presenti il progetto di housing sociale che ha incassato il finanziamento dalla Regione.
comitato-alvanite6Alla fine gli amministratori presenti hanno concordato di convocare un consiglio comunale ad hoc su Alvanite aperto al Comitato ed il vicesindaco Aquino, a nome dell’amministrazione, ha invitato Marrano e gli altri componenti a ritirare le dimissioni.

comitato-alvanite7

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *