alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, il sindaco di Atripalda pronto a far slittare la riapertura in città al 30 novembre 40° anniversario del terremoto in Irpinia, il vescovo Aiello: “Alle 19:34 il suono delle campane delle chiese in memoria delle vittime” Coronavirus, in Campania da mercoledì 25 novembre si torna in classe per l’Infanzia e prime classi della Primaria 40° anniversario del terremoto in Irpinia: i Carabinieri commemorano le vittime del sisma e i caduti dell’Arma. VIDEO Coronavirus, 4 nuovi contagiati ad Atripalda e 79 positivi in Irpinia Coronavirus, il cordoglio della Misericordia di Atripalda per la scomparsa di Michele Gismondi Coronavirus, primo decesso ad Atripalda: muore per il virus volontario della Misericordia e della Protezione civile. Il cordoglio del sindaco Alvanite a quarant’anni dal sisma, lettera aperta di Antonio Vitiello: «Attendiamo ancora una “scossa” positiva per il quartiere» Terremoto in Irpinia, il ricordo dei Vigili del Fuoco a quarant’anni dalla tragedia. FOTO “94 secondi di terrore – Atripalda 23/11/1980”: il video di quei momenti a quarant’anni dalla tragedia che scosse l’Irpinia. VIDEO

Calcio, il presidente Pastore ritira il Città di Atripalda dal campionato di Promozione. Sabato sconfitta a tavolino

Pubblicato in data: 22/3/2011 alle ore:12:50 • Categoria: Calcio, Sport

rissa-al-valleverde5Il Città di Atripalda non torna indietro dopo i momenti di tensione vissuti sabato scorso nella gara contro il Montella a causa della ridotta capienza dello stadio «Valleverde».
Ieri sera la dirigenza ha tenuto una riunione per definire la situazione. Ma resta la volontà del patron Nicola Pastore di ritirare la squadra dal campionato di Promozione. «Non torneremo indietro – afferma il direttore sportivo Walter Iannaccone -. Ad Atripalda è impossibile fare calcio. Il Città di Atripalda chiuderà i battenti perché non vogliamo rischiare di beccarci una denuncia ogni settimana. L’unica cosa da fare, purtroppo, è ritirare la squadra dal torneo». Ci sarebbe la necessità di mettere lo stadio «Valleverde» a norma, ma il Comune non ha soldi. Gli altri anni si è sempre giocato con un permesso domenicale del sindaco. Sabato a Mirabella, allo stato dei fatti, la squadra atripaldese non scenderà in campo, perdendo così a tavolino. La capienza ridotta a 100 spettatori è l’esito di un sopralluogo effettuato dalla Commissione tecnica di vigilanza sui pubblici spettacoli.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *