domenica 14 luglio 2024
Flash news:   Dolore ad Atripalda per la scomparsa dell’ex consigliere Emilio Moschella: lunedì i funerali Due 30enni atripaldesi accusati di resistenza a pubblico ufficiale in concorso: uno evita il processo  e l’altro viene condannato a 9 mesi di reclusione Maratona dles Dolomite, la prima volta del team Eco Evolution Bike Dal 12 luglio scatta il ritiro nel comune di San Gregorio Magno Comune di Avellino, il discorso d’insediamento del sindaco Laura Nargi: “Sarò al fianco di tutti” 49enne residente ad Atripalda rinviato a giudizio per maltrattamenti nei confronti della moglie e della figlia minore Nuovi rinforzi per la sicurezza dell’Irpinia: 13 Carabinieri assegnati al Comando Provinciale di Avellino L’Us Avellino ingaggia il portiere Antony Iannarilli 45enne di Atripalda acquista un motocoltivatore su internet ma è una truffa  A Mongève Giuseppe Calabrese primo italiano a tagliare il traguardo

Sidigas in vetta, dietro è sempre bagarre. Migliora Amodeo per il derby di Casoria

Pubblicato in data: 22/3/2011 alle ore:09:49 • Categoria: Pallavolo, Sport

sidigasRipresa degli allenamenti con morale alto in casa pallavolo Atripalda. Sia in campo che fuori c’è grande ottimismo per un rush finale di torneo iniziato nel migliore dei modi con la vittoria sul Gioia (3-0). Si guarda avanti studiando le ultime sei battaglie, immutato l’obiettivo: difendere la vetta per la conquista della serie A2. Dopo l’ultimo turno la classifica vede Atripalda guidare con 50 punti inseguita da Molfetta a 46, la coppia Brolo e Potenza a 45, Corigliano a 43. Cinque squadre in piena lotta. Il primo posto dà diritto al salto di categoria senza passare dalla lotteria dei play off riservata a seconda e terza in graduatoria.
Sabato pomeriggio per la Sidigas testa-coda sul campo del Casoria (ore 17.00) con il Giotto che occupa attualmente l’ultimo posto ed è in cerca di punti salvezza. Marolda e compagni tenteranno di bissare il successo dell’andata ottenuto con risultato pieno (3-0). I “cugini” sono reduci dalla sconfitta in casa del Molfetta (3-0) che ha visto l’esordio in panchina del secondo allenatore Calabrese promosso a prima guida dopo l’esonero di Cimmino.
In casa Atripalda vengono seguite passo passo le condizioni dell’opposto Amodeo. La microfrattura riportata alla mano sinistra al momento non richiede ingessature; lo schiacciatore dovrà rimanere a riposo e porterà un bendaggio rigido per almeno due settimane prima di sottoporsi a nuovi accertamenti e valutare le azioni necessarie al suo pieno recupero.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *