alpadesa
  
Flash news:   Piantumato l’albero donato al Comune dai giovani di “Idea Atripalda” Il Consorzio A5 a confronto su Donne e Opportunità Coronavirus, i numeri di oggi del contagio in Irpinia: 160 i positivi, 3 ad Atripalda Installazione colonnine per la ricarica auto elettriche ad Atripalda, nominata la commissione giudicatrice per l’apertura delle offerte Coronavirus, risale il contagio: 194 i positivi in Irpinia, 1 ad Atripalda. Ecco il bollettino dell’Asl Vallone Testa e Fosso Orto di Preti, sopralluogo e richieste di autorizzazione per i due progetti di riqualificazione e di risanamento idrogeologico ad Atripalda. Foto Addio a Diego Armando Maradona, il mondo piange l’ex Pibe de Oro Coronavirus, altri 3 contagiati ad Atripalda e 61 nuovi positivi in Irpinia Francesca Aquino in una lettera racconta le difficoltà per la pandemia dopo l’apertura di un negozio ad Atripalda: «non rinuncio al sogno di fare l’imprenditrice» Spaccia di droga: 40enne di Atripalda dai domiciliari al carcere

Sosta a pagamento in città, entro un mese arrivano i grattini

Pubblicato in data: 25/3/2011 alle ore:13:57 • Categoria: Comune

grattini-per-la-sostaUn ulteriore passo verso la regolamentazione della sosta a pagamento ad Atripalda: la Giunta comunale del sindaco Aldo Laurenzano, infatti, ha firmato la convenzione con la Cooperativa “Punto Lavoro” per la gestione dei parcheggi a pagamento in città. Il servizio sarà sperimentale e avrà durata di tre mesi con la possibilità di ulteriori rinnovi nei mesi successivi. Gli automobilisti potranno pagare il parcheggio con l’acquisto di un apposito grattino che sarà fornito dall’Amministrazione comunale e avrà costo di cinquanta centesimi per la durata di un’ora o di frazioni di ora. Saranno gli addetti della cooperativa “Punto Lavoro” a distribuire i grattini e a segnalare le irregolarità al Comando di Polizia Municipale di Atripalda. Le contravvenzioni, infatti, saranno elevate esclusivamente dai vigili urbani, agli ordini del Comandante Sabino Parziale. I grattini saranno presto in vendita anche presso i principali esercizi commerciali della cittadina del Sabato. Inizialmente le aree interessate dal servizio a pagamento saranno piazza Umberto I, via Aversa, via Roma e via Manfredi fino alla rotatoria dell’incrocio con via Circumvallazione. Ma, in seguito, queste aree saranno ampliate, secondo il progetto approvato per l’installazione dei parcometri. I residenti di piazza Leopoldo Cassese e Largo Buozzi avranno la possibilità di sottoscrivere un abbonamento a famiglia per la propria automobile. «Dopo due gare andate deserte, l’Amministrazione comunale ha perseguito con tenacia e determinazione l’obiettivo della regolamentazione della sosta in città, un provvedimento fortemente richiesto dai commercianti – spiega l’assessore delegato al Traffico Enzo Aquinoinoltre, la firma della convenzione con la Cooperativa Punto Lavoro ci consentirà di offrire un’opportunità lavorativa a quei lavoratori marginali che hanno gestito il servizio del parcheggio a pagamento in città. Se le cose andranno come speriamo, riusciremo in tempi brevi ad estendere il servizio a tutte le aree previste nel piano parcheggi elaborato dall’amministrazione comunale. Oltre al grande valore sociale dell’iniziativa, riusciremo anche a tutelare le famiglie e i residenti con un apposito abbonamento. Per l’operatività del provvedimento, bisognerà effettuare alcuni passi propedeutici: innanzitutto un corso di formazione per gli ausiliari del traffico della durata di quindici giorni e poi l’espletamento di due bandi di gara per la realizzazione della segnaletica e per la realizzazione dei grattini».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *