alpadesa
  
Flash news:   Incidente lungo l’Ofantina, auto sbanda e si ribalta Scuola a rischio, nota del sindaco e del delegato ai lavori pubblici: «La doverosa iniziativa della Procura non ci sorprende né ci preoccupa ma stimolo sull’impegno intrapreso» Scuole a rischio, avvisi di garanzia a sindaco e tecnici comunali Vincenzo Aquino chiama le Misericordie irpine ad una svolta storica Atripalda Volley, domani presentazione ufficiale nella Sala Consiliare di Atripalda “Ripianti-Amo”, cinque nuovi alberelli in Piazzetta degli Artisti al posto di quello rubato. Foto Oggi pomeriggio la presentazione di mister Eziolino Capuano Le parole di coach De Gennaro alla vigilia della gara con la Virtus Arechi Salerno Eziolino Capuano nuovo tecnico dell’Us Avellino, esonerato Ignoffo Auto contro cisterna del gas lungo la Variante, giovane ferita e traffico in tilt tra Atripalda e Mercogliano

Ospedale Landolfi, l’appello alla riorganizzazione della Cgil – Cisl

Pubblicato in data: 31/3/2011 alle ore:13:00 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

ospedale-landolfiIl rischio che il Presidio Ospedaliero Landolfi di Solofra possa chiudere è sempre più concreto atteso che la carenza in organico del personale infermieristico nelle Unità Operative e soprattutto in quelle di ostetricia e ginecologia, non consente il mantenimento degli standard previsti dal piano – riferiscono i Segretari Generali della CGIL FP e della CISL FP, Gigi Mauro e Doriana Buonavita.
Infatti, con Decreto n. 49 del 27/09/2010, la Regione Campania ha definito il Piano di riassetto Ospedaliero che, per quanto attiene al Presidio Landolfi di Solofra, prevede la configurazione di tale struttura di I livello della rete dell’emergenza con pronto soccorso e il mantenimento in attività del punto nascita per un biennio, al termine del quale le attività saranno rivalutate.
Risulta lapalissiano che il mantenimento e/o miglioramento degli standard fissati per il citato Presidio Ospedaliero possano essere conseguiti solo se le figure professionali e l’organizzazione del lavoro vengano rivisitate ed adeguate alle esigenze e richieste dell’utenza e degli operatori del settore.
Da un’attenta e mirata analisi risulta che, tra la dotazione attuale del personale e la dotazione minima indispensabile, c’è una considerevole discrasia in termini di presenza di figure professionali di comparto, area dirigenza e medico infermieristica dovuta ad intervenuti trasferimenti, cessazioni dal servizio, attività svolte da lavoratori a contratto e carenze di personale mai ricoperte.
Pertanto, anche alla luce delle limitazioni sull’utilizzo dello straordinario e di altri istituti contrattuali non ancora definiti in delegazione trattante, si evidenzia una preoccupante situazione legata alla difficoltà di far fronte alle richieste dell’utenza nonché all’appesantimento dell’attività lavorativa che prevede, per i pochi operatori presenti presso la struttura orari di lavoro e turnazioni non più sostenibili.
La CGIL FP e la CISL FP hanno da tempo chiesto al Commissario Straordinario Sergio Florio un incontro, tenuto conto delle richieste sul fabbisogno del personale eventualmente prodotte dalla dirigenza del Presidio Ospedaliero Landolfi e delle necessità di addivenire in tempi brevi ad una migliore organizzazione del lavoro, concludono Mauro e Buonavita.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *