alpadesa
  
Flash news:   Furti nei garages di via San Giacomo e altre zone di Atripalda: al via il processo Coronavirus, 38 i positivi oggi su 577 tamponi effettuati in Irpinia Video sorveglianza non ancora attiva ad Atripalda, l’affondo dell’ex assessore Ulderico Pacia Vandali ancora in azione, danneggiati due alloggi popolari ad Atripalda Coronavirus, 3 casi positivi ad Atripalda nel bollettino ASL: 91 i contagiati in Irpinia Messa in sicurezza del parcheggio pubblico di via Gramsci ad Atripalda: impegno di spesa per l’affidamento della prestazione del rilievo topografico Ciclismo: la litoranea salernitana fa da sfondo al primo raduno collegiale Estorsione ai danni di un bar di Atripalda, rinvio a giudizio per un 28enne del luogo Riapertura scuole in Campania, De Luca annuncia l’ordinanza: «Superiori aperte da lunedì 1 febbraio» Appropriazione indebita, arrestato dai Carabinieri un 40enne di Atripalda colpito da mandato europeo

Crisi al Comune, ecco il totoassessori: dentro Tuccia e fuori Adamo?

Pubblicato in data: 18/4/2011 alle ore:22:44 • Categoria: Attualità, Politica

sala-giuntaIl sindaco Aldo Laurenzano cerca di stringere i tempi ed arrivare alla formazione della nuova giunta prima delle festività pasquali: l’accordo politico prevede che la giunta venga formalizzata prima della riunione del nuovo consiglio comunale, previsto, qausi certamente, per mercoledì 27 aprile.
La città da oltre tre settimane è senza l’organo esecutivo in grado di prendere decisioni e quindi in una completa paralisi dell’attività amministrativa.
Questo invece il totoassessori. Per il Partito Democratico, dopo il documento politico che traccia le linee guida per un patto di fine consiliatura, in giunta dovrebbero entrare Andrea Montuori, Luigi Tuccia e Enzo Aquino. Aquino dovrebbe conservare la delega di vicesindaco della città.
Antonio Tomasetti è disponibile, invece, solo ad esercitare il ruolo di capogruppo consiliare.
Per il gruppo «Centrosinistra per Atripalda» invece riconferme tra Tony Troisi, Giacomo Foschi e Gioacchino Guerriero. Infine nell’esecutivo spazio anche all’ex assessore socialista Elio Di Pietro. Non farà parte del gruppo «Centrosinistra per Atripalda» invece l’ex assessore al Patrimonio Luigi Adamo (Sinistra e Libertà), che rischia di restare fuori dall’esecutivo. 
Sulle deleghe invece ancora tutto da definire.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *