alpadesa
  
Flash news:   Pioppo abbattuto in via Appia, il sindaco Giuseppe Spagnuolo risponde alla lettera di un lettore: “Priorità alla sicurezza dei cittadini in ambito urbano” Coronavirus, nuovo contagio ad Atripalda Giornata della Memoria: per non dimenticare la tragedia della Shoah Passerella ciclopedonale sul fiume Sabato, al via da ieri i lavori conclusivi. Parlano sindaco e delegato: «Un ponte che aiuta a riqualificare il centro urbano di Atripalda». Foto Coronavirus, sono 28 i positivi in Irpinia di oggi su 311 tamponi effettuati Sicurezza cittadina, a 3 settimane dalla bomba carta ad un esercizio commerciale nota di “Idea Atripalda” Furti nei garages di via San Giacomo e altre zone di Atripalda: al via il processo Coronavirus, 38 i positivi oggi su 577 tamponi effettuati in Irpinia Video sorveglianza non ancora attiva ad Atripalda, l’affondo dell’ex assessore Ulderico Pacia: “la giunta riveli i costi e perché sono spente” Vandali ancora in azione, danneggiati due alloggi popolari ad Atripalda

Sabato in Comune la presentazione del libro “Geova non vuole che mi sposi” di Emidio Picariello

Pubblicato in data: 21/4/2011 alle ore:09:35 • Categoria: Cultura

libroL’Associazione musicale culturale A’Potea presenta “Geova non vuole che mi sposi” di Emidio Picariello. Sabato 23 aprile alle ore 17:30 nel chiostro del comune di Atripalda l’autore presenterà il suo libro con Marco Monetti, vicepresidente dell’Associazione, e il dottor Ennio Loffredo. Il libro, edito da Editori Riuniti e con la prefaz ione di Ivan Scalfarotto, è un romanzo di formazione, ma è anche qualcosa di molto diverso: restituisce, attraverso il racconto, un quadro abbastanza completo di quello che sono i testimoni di Geova nella realtà. È una specie di dietro le quinte in prima persona. Tutto inizia così: Emidio sta per sposarsi, ma nessuno dei suoi parenti verrà al suo matrimonio, nessuno dei suoi amici d’infanzia sarà al suo fianco. Perché Emidio, che ha trascorso l’infanzia e l’adolescenza dividendosi fra gli studi biblici e la predicazione, non è più un Testimone di Geova: adesso è un “disassociato”, un emarginato, una persona da cui stare alla larga. Così vuole la ferrea legge interna al movimento religioso. Nell’attesa di un nuovo inizio con la compagna Vera, indaffarato fra bomboniere e partecipazioni, Emidio scende a patti con il suo passato e con l’assenza dei suoi cari, in un percorso gioioso e drammatico al tempo stesso.
Il libro, uscito il 24 febbraio 2011, raccoglie l’esperienza dell’autore già raccontata nel blog “ildisassociato.net”, fonte d’ispirazione anche per la realizzazione del documentario di Cristina Picchi che sarà proiettato durante la
presentazione.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “Sabato in Comune la presentazione del libro “Geova non vuole che mi sposi” di Emidio Picariello”

  1. Rocco Politi ha detto:

    Sono Politi Rocco residente a Modena
    ex anziano dei testimoni di Geova:

    mi permetto di inviarLe il file contenente l’intervista con TV2000 vaticana

    mi piacerebbe farlo vedere a tutti coloro che hanno ancora dubbi sulla manipolazione mentale

    http://goo.gl/tClnq

    Grato saluta e ringrazia
    Rocco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *