alpadesa
  
Flash news:   Sicurezza urbana ad Atripalda, i consiglieri del gruppo “Noi Atripalda” scrivono al prefetto Raccolta differenziata, la nota di Antonio Prezioso (Fdi) “Cinema al Parco”, mercoledì al via la terza edizione estiva a Parco delle Acacie Drive in rosa 2020, ieri in scena la prevenzione e la promozione del territorio nella cornice naturale del Laceno Piazza Umberto I, gruppo di bambini aggrediti: 12enne finisce in ospedale Al via la XXVIII edizione del Festival “I Luoghi della Musica”: stasera si parte dal Chiostro di S. Maria della Purità di Atripalda La Misericordia di Atripalda si aggiudica la gestione dell’edificio comunale dell’ex Volto Santo. Il presidente Aquino: “momento di crescita e di svolta per noi” Riparazioni alla centrale idrica di Cassano Irpino: 102 comuni senza acqua da domani Alvanite, dopo le nuove polemiche interviene l’assessore al Patrimonio Del Mauro: «Il quartiere sconta almeno quindici anni di mancata manutenzione che certamente non si può imputare a quest’amministrazione. Noi stiamo facendo il possibile, ma non sono case con la scadenza, questa è una barzelletta» “Atripalda ricomincia a correre”, lettera d’amore alla città del decano dei commercianti Pasquale Pennella

Crisi al Comune ancora in alto mare, lunedì 2 maggio consiglio comunale. Per martedì Laurenzano convoca tutti i consiglieri del centrosinistra

Pubblicato in data: 30/4/2011 alle ore:14:07 • Categoria: Politica

aula-consiliare-vuota1Crisi al Comune ancora senza via d’uscita, si avvicia ilg iorno del consiglio comunale, fissato per lunedì 2 maggio. Ai cinque punti all’ordine del giorno del parlamentino cittadino chiesto dalla minoranza con la formula di un quinto delle firme dei consiglieri (Spagnuolo, Acerra, Iannaccone, Prezioso e Del Mauro) in discussione, ci sono altri due punti voluti dal sindaco Aldo Laurenzano. Si dovrebbe discutere, quindi, della questione relativa alla realizzazione della Chiesa della Confraternita del Carmine a contrada Spagnola e della convenzione da firmare con il comune di San Potito Ultra per il riparto dei fondi relativi al progetto di videosorveglianza.
Ma la tensione resta alta nella maggioranza di centrosinistra a Palazzo di Città.  Congelate le nomine dei nuovi assessori, le frizioni nel Pd non mancano. Si attende un nuovo documento politico, che oltre però alle poltrone, possa indicare questa volta anche i nodi e le problematiche cittadine sulle quali impegnare l’amministrazione comunale in questo anno di fine consiliatura.
Criticità restano per la riconferma a vicesindaco di Enzo Aquino del Pd e  per l’estromessione dal nuovo esecutivo di Luigi Adamo di SeL.
Il primo cittadino appare intenzionato a non nominare la nuova giunta prima del consiglio comunale di lunedì. Per martedì 2 maggio, giorno successivo al consiglio, è prevista invece una riunione di tutti i consiglieri di maggioranza voluta dal primo cittadino.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Verso il voto, Patto Civico per Atripalda incontra gli abitanti di via Appia: “Fare la scelta giusta per continuare ad essere atripaldesi”

"Fare la scelta giusta per continuare ad essere atripaldesi". Questo il messaggio che ha lanciato agli elettori la lista Patto Civico Read more

Obbligo di circolazione con pneumatici da neve o catene per tutti gli autoveicoli in transito in città, ecco l’ordinanza del sindaco Laurenzano

"OBBLIGO DI CIRCOLAZIONE CON PNEUMATICI DA NEVE O CON CATENE A BORDO PER TUTTI GLI AUTOVEICOLI IN TRANSITO SULLE STRADE DEL Read more

Nuove quattro surroghe, mercoledì sera consiglio comunale: anche Sabino Nazzaro si dimette

Si terrà mercoledì 11 gennaio, alle ore 19.30, il Consiglio comunale per effettuare le quattro nuove surroghe. Il sindaco Laurenzano ha Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *