alpadesa
  
Flash news:   Vandali di nuovo in azione nel centro storico, imbrattata Piazzetta degli Artisti ad Atripalda: lo sdegno sui social. Foto Coronavirus, contagio ancora in crescita: 39 i positivi in Irpinia su 760 tamponi effettuati La Giunta del sindaco Giuseppe Spagnuolo approva il Bilancio di previsione 2020-2022: ok al piano per ridurre i debiti Emergenza Coronavirus, da domani stop all’accesso dei visitatori alla Città ospedaliera e al plesso “Landolfi” Coronavirus, da venerdì scatta il coprifuoco alle 23. Lunedì riaprono le elementari Coronavirus, nuovo contagio ad Atripalda dei 28 casi irpini Alfredo Cucciniello è il nuovo presidente provinciale delle Acli di Avellino Contrada Giacchi, il gruppo consiliare Noi Atripalda denuncia lo stato disastroso delle strade e la presenza di una discarica. Foto Coronavirus, il sindaco:”dallo screening fatto agli alunni della Masi altri due contagiati” Coronavirus, sei nuovi casi di contagio ad Atripalda

Pallavolo, per il big match di sabato ingresso solo con accredito

Pubblicato in data: 3/5/2011 alle ore:14:04 • Categoria: Pallavolo, Sport

sidigas-atripalda Tutti i pomeriggi dalle 17.00 alle 20.30 i tifosi potranno prenotare l’accesso all’impianto di via San Giacomo. Una delle due tribune sarà riservata ai sostenitori del Molfetta. Maxi schermo esterno per quanti non troveranno posto sugli spalti.
Dopo lo stop di Potenza serena ripresa degli allenamenti in casa Pallavolo Atripalda.
Marolda ed i suoi preparano con cura ma senza particolari affanni il big match in programma sabato 7 maggio alle 18.30. Le due squadre si conoscono a memoria, agli allenatori sono ormai noti i pregi ed i difetti degli avversari, i giocatori hanno ben chiara in mente la posta in palio: la serie A2. Una vittoria con qualsiasi risultato o addirittura una sconfitta al tie break, questi i risultati che farebbero spiccare il salto di categoria alla Sidigas (61) che precede di tre punti in classifica il Molfetta (58). La formazione pugliese dal canto suo tenterà il successo pieno (0-3/1-3)per scavalcare Atripalda in vetta in virtù di un miglior quoziente set. Sulla carta si annuncia una sfida equilibrata ed appassionante, come incredibile è stato questo campionato per risultati ed altalena di emozioni. Gli allenamenti della Sidigas proseguiranno tra palestra pesi e parquet per tutta la settimana.
La società atripaldese data l’importanza dell’appuntamento sportivo e dovendo suo malgrado fare i conti con la limitata capienza dell’impianto, sta mettendo a punto una serie di iniziative tese a rendere lo spettacolo godibile in sicurezza ed al meglio del comfort possibile. Ragioni per cui, in occasione della gara l’accesso all’impianto sarà possibile solo previo accredito nominale che dovrà avvenire entro e non oltre venerdì. Gli spettatori interessati potranno recarsi tutti i pomeriggi dalle 17.00 alle 20.30 presso la sede di gioco con un documento di riconoscimento per prenotare gratuitamente, fino ad esaurimento, il proprio posto. In uno spirito di massima collaborazione fra le due società verrà riservata ai sostenitori provenienti da Molfetta una delle due tribune dell’impianto (lato stampa). La Sidigas Atripalda scusandosi sin da ora con quanti non troveranno spazio sugli spalti si è attivata per l’allestimento di un maxischermo esterno; il posizionamento del video a led viene valutato in queste ore: allo studio c’è l’ipotesi di chiudere largo Pergola al transito delle auto impendendo la sosta per trasformare l’area circostante la palestra “Nicola Adamo” in una grande piazza pedonale dove poter assistere al match. La decisione sarà ufficializzata nelle prossime ore facendo seguito alle valutazioni e alle decisioni adottate di concerto con tutti gli organismi preposti.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *