alpadesa
  
Flash news:   Al via i lavori di rifacimento stradale di via Manfredi e via Pianodardine. Foto Festeggiamenti San Sabino, il vescovo Aiello ai fedeli: “comunità messa a dura prova dall’incendio. Se venerdì scorso avessi preso l’auto per andarmene a mare non sarei stato un buon pastore ma un mercenario”. FOTO Inaugurato il nuovo parcheggio pubblico di via Scandone, il sindaco: “soddisfatti di aver portato a compimento questo intervento”. Foto L’ex comandante della Polizia Municipale di Atripalda Salsano condannato in primo grado dal Tribunale di Avellino Sbanda con l’auto e abbatte una palma. Foto Ignoffo: «Tre punti fondamentali, ma abbiamo sofferto fino alla fine» L’Avellino corsara con il Picerno: terza vittoria consecutiva Nozze Donnarumma-De Maio, auguri Il Circolo Amatori della Bici finalmente a braccia alzate Incendio a Pianodardine, scattano i divieti. Il sindaco di Atripalda firma l’ordinanza

Altavilla, Angelina uccisa dal suo cane. Smentita la notizia che l’animale è in custodia presso il canile di Atripalda

Pubblicato in data: 7/5/2011 alle ore:14:00 • Categoria: CronacaStampa Articolo

canile-atripalda1L’esame autoptico ha fugato i residui dubbi sulla morte di Angelina Cennerazzo, la contadina di Altavilla Irpina, morta dissanguata nei pressi della cuccia del suo cane. In un primo momento, infatti, benché fosse apparso chiaro che il grosso meticcio a cui aveva portato da mangiare l’avesse azzannata al collo provocandole profonde ferite, non era stata esclusa l’ipotesi in un malore della donna che, perso i sensi, sarebbe stata alla mercè del cane inspiegabilmente inferocito. L’autopsia svolta sul corpo della sfortunata 58enne, però, ha incolpato unicamente l’animale: la morte è sopraggiunta a seguito proprio dei terribili morsi del meticcio, in preda a un raptus. Sgomenta, la comunità del piccolo centro irpino parteciperà domani ai funerali di Angelina, stringendosi alla famiglia che, di lì a poco, avrebbe festeggiato le nozze del figlio.
Il cane intanto non è vero che è stato preso in cura dal canile comunale di Atripalda (nella foto l’ingresso). A confermare la notizia, che smentisce quando affermato invece da alcune emittenti televisive locali, è Angela Luongo, che con l’associazione Aipa, si prende cura da anni del canile della valle del Sabato.
Non è assolutamente vero che il cane di Altavilla è stato affidato a noi – afferma per telefono Angela -. Tengo a precisare questa notizia. Altavilla ha uno dei canili privati più grandi, quindi non è stato portato da noi. Anzi sono pronta a scrivere al sindaco per capire questo cane che fine abbia fatto”.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *