alpadesa
  
Flash news:   Prezzo ribassato e bando al via per il secondo esperimento di vendita dei cinque box artigianali di via San Lorenzo ad Atripalda Seconda edizione della cinerassegna invernale “Agguattiti buono!”: domani sera la presentazione Avellino, il centrocampista Tomas Federico è un nuovo tesserato Vince la lista “Insieme si può” di Lia Gialanella al Comprensivo “De Amicis-Masi” di Atripalda per l’elezione della componente genitori nel Consiglio d’Istituto Estraggono 800 metri cubi di pietra dal fiume Sabato: la Forestale mette i sigilli L’Atripalda Volleyball batte Martina e consolida il settimo posto Oggi il Giorno della Memoria per non dimenticare la tragedia della Shoah Non basta Micovschi, finisce 1-1 col Picerno Torna nella chiesa la tela offerta in dono nuziale. Foto “Verità per Giulio Regeni”: a quattro anni dalla scomparsa restano ancora ombre

Crisi al Comune, il Partito Democratico con una documento politico replica alla nota del sindaco Laurenzano

Pubblicato in data: 7/5/2011 alle ore:12:34 • Categoria: Politica, Partito DemocraticoStampa Articolo

28_doc_pol_proclama-aldoLa riposta del direttivo del Partito Democratico alla nota del sindaco Aldo Laurenzano non si è fatta attendere.
Eccolo infatti il documento politico del Pd cittadino, guidato dal segretario Federico Alvino, redatto ieri sera dopo una lunga riunione.
Il documento è stato affidato al capogruppo consiliare Antonio Tomasetti che si è fatto carico di consegnarlo questa mattina al primo cittadino, durante un incontro a Palazzo di città per cercare di risolvere la crisi.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *