alpadesa
  
Flash news:   Vandali di nuovo in azione nel centro storico, imbrattata Piazzetta degli Artisti ad Atripalda: lo sdegno sui social. Foto Coronavirus, contagio ancora in crescita: 39 i positivi in Irpinia su 760 tamponi effettuati La Giunta del sindaco Giuseppe Spagnuolo approva il Bilancio di previsione 2020-2022: ok al piano per ridurre i debiti Emergenza Coronavirus, da domani stop all’accesso dei visitatori alla Città ospedaliera e al plesso “Landolfi” Coronavirus, da venerdì scatta il coprifuoco alle 23. Lunedì riaprono le elementari Coronavirus, nuovo contagio ad Atripalda dei 28 casi irpini Alfredo Cucciniello è il nuovo presidente provinciale delle Acli di Avellino Contrada Giacchi, il gruppo consiliare Noi Atripalda denuncia lo stato disastroso delle strade e la presenza di una discarica. Foto Coronavirus, il sindaco:”dallo screening fatto agli alunni della Masi altri due contagiati” Coronavirus, sei nuovi casi di contagio ad Atripalda

Cfs, è Claudio Carbone il miglior gruista irpino. Il 28 maggio la competizione nazionale a Piacenza

Pubblicato in data: 13/5/2011 alle ore:20:19 • Categoria: Attualità

vincitori cfs gruClaudio Carbone vince il campionato provinciale per gruisti. Quarantasette anni, di Montella, parteciperà ora, insieme Michele Clemente di Bellizzi Irpino e Remo Basile di Montemiletto classificatisi rispettivamente al secondo e terzo posto, al concorso di abilità professionale che premia ogni anno il “Gruista dell’anno“. Sfida nazionale che si terrà sabato 28 maggio presso il quartiere fieristico di Piacenza in occasione delle Giornate Italiane del Sollevamento. “Sono soddisfatto – dichiara Carbone – per l’esito della gara. Guidare una gru non è certo facile anche perché queste macchine di sollevamento sono diverse l’una dall’altra. Ci vuole quindi enorme competenza professionale acquisita e rafforzata mediante specifici percorsi di formazione. Adesso riverserò tutto il mio impegno nel torneo piacentino“.
L’operaio edile è stato il miglior gruista irpino che, nella competizione locale organizzata dal Centro per la Formazione e Sicurezza in Edilizia in partnership con Formedil Campania, Liebherr Italia e Montedil Srl, ha effettuato il percorso, sabato 14 maggio nel cantiere scuola di Atripalda del Cfs, compiendo gli esercizi previsti in modo più sicuro, più corretto e più veloce. Numerosi i concorrenti accorsi al torneo. Presenti anche i vertici dell’Ente paritetico irpino Michele Di Giacomo e Giovanni Solimene, presidente e direttore dell’organismo bilaterale impegnato nella formazione e sicurezza sui luoghi di lavoro. A seguire la prova agonistica anche Michele Barbone della Filca-Cisl e Carmine Piemonte, segretario provinciale della Feneal-Uil.
Nella gara, alla sua seconda edizione, i conduttori di gru a torre, si sono sfidati in una singolare ed appassionata competizione di destrezza che ha messo alla prova l’abilità dei partecipanti. In pratica, ogni concorrente è stato impegnato nel manovrare una gru, dal braccio meccanico della lunghezza di 26 metri alla cui estremità è stato applicato il carico da sollevare e muovere di 2 quintali di pietrame, lungo un tragitto prestabilito segnato a terra. Con un telecomando, il conduttore ha simulato, in pratica, le operazioni di lavoro che normalmente si fanno in un cantiere, stando attento a non colpire i birilli ed i cordini che delimitavano il percorso. Ma non solo. La competizione ha previsto anche un ulteriore test agonistico di alta precisione: il gruista ha dovuto anche, in determinati punti del tragitto, centrare un bersaglio a terra, posizionando infine il carico a mezz’aria su un pilastro. Ai primi tre classificati, è andato un nutrito kit di attrezzi di lavoro.
Entusiasti gli addetti ai lavori perché dietro allo spettacolo agonistico c’è la grande esperienza degli ‘atleti-operai’ che si sono misurati con la formazione tecnica di settore finalizzata sempre a tenere alti i livelli di sicurezza negli ambienti di lavoro.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *