alpadesa
  
Flash news:   Al via i lavori di rifacimento stradale di via Manfredi e via Pianodardine. Foto Festeggiamenti San Sabino, il vescovo Aiello ai fedeli: “comunità messa a dura prova dall’incendio. Se venerdì scorso avessi preso l’auto per andarmene a mare non sarei stato un buon pastore ma un mercenario”. FOTO Inaugurato il nuovo parcheggio pubblico di via Scandone, il sindaco: “soddisfatti di aver portato a compimento questo intervento”. Foto L’ex comandante della Polizia Municipale di Atripalda Salsano condannato in primo grado dal Tribunale di Avellino Sbanda con l’auto e abbatte una palma. Foto Ignoffo: «Tre punti fondamentali, ma abbiamo sofferto fino alla fine» L’Avellino corsara con il Picerno: terza vittoria consecutiva Nozze Donnarumma-De Maio, auguri Il Circolo Amatori della Bici finalmente a braccia alzate Incendio a Pianodardine, scattano i divieti. Il sindaco di Atripalda firma l’ordinanza

Massaggi abusivi in contrada Santissimo, denunciata 46enne ucraina

Pubblicato in data: 16/5/2011 alle ore:09:35 • Categoria: CronacaStampa Articolo

stazione-carabinieri-atripaldaEffettuava massaggi abusivi in casa: nei guai 46enne ucraina residente in contrada Santissimo. Per la donna una denuncia penale e due sanzioni amministrative ma nessun sequestro dell’abitazione nè sospensione dell’attività.
La donna aveva avviato presso la propria abitazione di residenza, un’attività di massaggiatrice senza essere in possesso dei requisiti previsti dalle legge, né delle dovute autorizzazioni comunali. La straniera, classe 1964, in un edificio non lontano dalla Caserma dei Carabinieri di Contrada Santissimo (foto), dove vive insieme alle due giovani figlie, aveva messo su una vera e propria attività di massaggi che, a quanto pare, era ben frequentata e doveva fruttare non poco alla signora. 
I Carabinieri della Locale Stazione hanno così deferito la donna in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avellino. Oltre alla denuncia penale, due sanzioni per le violazioni dei regolamenti amministrativi, pari rispettivamente al pagamento di 860 euro la prima e di 344 euro la seconda. Nessun provvedimento di sequestro, essendo chiaramente quella l’abitazione della donna e delle figlie, né alcuna sospensione dell’attività abusiva.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *