alpadesa
  
Flash news:   Verifica e salvaguardia degli Equilibri di bilancio 2020.2022, si torna in Consiglio ad Atripalda lunedì 7 dicembre Coronavirus, sono 109 le persone positive in Irpinia oggi: 2 ad Atripalda L’opposizione solleva una pregiudiziale sui ritardi nella messa a disposizione degli atti consiliari e salta l’assise comunale ad Atripalda. Foto Coronavirus, il bollettino di oggi: 91 i positivi in Irpinia, 4 ad Atripalda. 1102 i tamponi effettuati Coronavirus, 218 contagi totali e 155 attualmente positivi ad Atripalda: le raccomandazioni del sindaco Spagnuolo Coronavirus, il bollettino di oggi dell’Asl: 89 i positivi, 4 ad Atripalda L’ex sindaco Andrea De Vinco propone la cittadinanza onoraria per l’immunologo americano Anthony Fauci di origini atripaldesi Coronavirus, il cordoglio del sindaco di Atripalda Spagnuolo per il secondo decesso Coronavirus, secondo decesso ad Atripalda: morto un 64enne ricoverato al Moscati Coronavirus, 5 nuovi positivi ad Atripalda e 126 contagiati in Irpinia

Truffe online, denunciato atripaldese con oltre cinquanta colpi a carico

Pubblicato in data: 18/5/2011 alle ore:10:30 • Categoria: Cronaca

computer1Aveva messo a segno oltre cinquanta truffe online: denunciato venticinquenne atripaldese dai Carabinieri della locale Stazione.
I militari, in seguito alle attività d’indagine svolte, hanno identificato il truffatore, D.C.C. di Atripalda, classe 1986, ben noto alle forze dell’ordine perché, nell’arco di poco più di cinque anni, è stato deferito in stato di libertà, per lo stesso reato di truffa a mezzo internet, oltre 50 volte, dimostrando, quindi, una decisa perseveranza nel reato.
L’indagine è partita dalla querela sporta, lo scorso 27 aprile, da un 21enne beneventano che si è recato negli uffici della Caserma Carabinieri di Atripalda per la truffa subita. Il giovane aveva acquistato con un bonifico postale, su un noto sito di vendite on-line, un cellulare IPhone 4 di ultimissima generazione, senza ricevere nulla in cambio. Il ragazzo, inoltre, aveva riferito ai Carabinieri di aver pure provato a contattare il venditore, chiamandolo proprio sull’utenza telefonica mobile che aveva scritto nell’inserzione, senza avere però alcun risultato.
A seguito della denuncia del giovane, i carabinieri della Stazione di Atripalda hanno così avviato le indagini e identificato il truffatore partendo dal numero di telefono fornito dal giovane e ripercorrendo le tracce telematiche lasciate dal bonifico effettuato. Il giovane è stato così deferito per l’ennesima volta in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avellino per il reato di truffa commessa via internet.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *