alpadesa
  
Flash news:   Ordinanza per regolamentare l’accensione dei fuochi per smaltire i residui vegetali: ecco le prescrizioni da seguire. Multe in caso di inosservanza Lavori abusivi eseguiti in fondo archeologico di Atripalda, due persone denunciate dai Carabinieri Forestale Atripalda Volley, partenza lanciata: battuta 3 a 1 la Sacs a Napoli Giovedì 31 ottobre IX edizione del Premio giornalistico “Mimmo Castellano” Lesioni e cornicioni a rischio crollo, intervento dei Vigili del Fuoco con Utc e Polizia municipale a Palazzo Piarulli ad Atripalda.FOTO Inchiesta scuole, il sindaco relaziona per quasi un’ora dinanzi al Consiglio di Istituto della “De Amicis-Masi”. La ds Carbone: «Siamo fiduciosi del lavoro svolto dalla Procura e attendiamo gli esiti». FOTO Domani al Parco Avventura percorso di Neuroeducazione ed Educazione Emozionale Mazzette per pilotare sentenze: arrestato il giudice tributario Mauriello e Casimiro Lieto L’amministratore unico Santoli ringrazia i tifosi Atripalda Volley, grande entusiasmo per la presentazione. Il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “vanto per la città”. Foto

Scippo Antica Abellinum, l’associazione Cives invita alla mobilitazione

Pubblicato in data: 24/5/2011 alle ore:14:34 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

lucchetti-ad-abellinumL’Associazione politico-culturale “Cives” esprime il proprio disappunto per le sorti subite dal Sito Archeologico dell’Antica Abellinum.
E’ nostra opinione che l’esecuzione della sentenza del TAR di Salerno ha, di fatto, privato la cittadinanza Atripaldese della parte più rilevante del suo patrimonio storico, culturale e turistico.
Gli sforzi profusi durante questi anni per la valorizzazione del sito, fino a renderlo un luogo di rilevanza nazionale, sono stati, pertanto, vanificati.
Vogliamo esprimere, perciò, la nostra preoccupazione per la sorte futura di tutti i reperti archeologici, della Domus Romana e di tutto il patrimonio storico dell’intera area.
Ci risulta difficile immaginare che l’antica Abellinum non possa più essere visitata da studiosi, ricercatori, appassionati e semplici cittadini, ma, soprattutto, non possa essere un luogo di riferimento per le nostre scolaresche.
E’ per noi inaccettabile che l’intera Civita non possa più costituire luogo e momento di aggregazione per la nostra comunità, come avviene, ad esempio, in occasione della Via Crucis.
Per tutte queste ragioni riteniamo opportuno impegnarci per il recupero di questa preziosa area al patrimonio della nostra Atripalda.
Siamo convinti che una partecipazione collettiva (cittadini, associazioni, movimenti, istituzioni e tutti coloro che hanno a cuore le nostre radici storiche) possa contribuire a restituire il ruolo di centralità che quell’area ha rivestito in questi anni e diventi, così, il volano per lo sviluppo di Atripalda.

ASSOCIAZIONE  POLITICO-CULTURALE CIVES

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *