alpadesa
  
Flash news:   Verifica e salvaguardia degli Equilibri di bilancio 2020.2022, si torna in Consiglio ad Atripalda lunedì 7 dicembre Coronavirus, sono 109 le persone positive in Irpinia oggi: 2 ad Atripalda L’opposizione solleva una pregiudiziale sui ritardi nella messa a disposizione degli atti consiliari e salta l’assise comunale ad Atripalda. Foto Coronavirus, il bollettino di oggi: 91 i positivi in Irpinia, 4 ad Atripalda. 1102 i tamponi effettuati Coronavirus, 218 contagi totali e 155 attualmente positivi ad Atripalda: le raccomandazioni del sindaco Spagnuolo Coronavirus, il bollettino di oggi dell’Asl: 89 i positivi, 4 ad Atripalda L’ex sindaco Andrea De Vinco propone la cittadinanza onoraria per l’immunologo americano Anthony Fauci di origini atripaldesi Coronavirus, il cordoglio del sindaco di Atripalda Spagnuolo per il secondo decesso Coronavirus, secondo decesso ad Atripalda: morto un 64enne ricoverato al Moscati Coronavirus, 5 nuovi positivi ad Atripalda e 126 contagiati in Irpinia

Cornacchie mangiano le sue ciliegie a Manocalzati e lui spara fra le abitazioni. Denunciato dai Carabinieri di Atripalda

Pubblicato in data: 26/5/2011 alle ore:14:10 • Categoria: Cronaca

caccia-agli-uccelliI carabinieri della Stazione di Atripalda hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avellino un 60enne di Manocalzati, pensionato, responsabile del reato di spari pericolosi. I militari dell’Arma atripaldese sono infatti intervenuti in via Erte a Manocalzati su richiesta di un uomo del posto che era stato impaurito dall’improvvisa esplosione di un colpo d’arma da fuoco a pochissima distanza dalla sua abitazione e dalle altre limitrofe.
I militari hanno subito pensato a qualche bracconiere o cacciatore di frodo in zona, ma arrivati sul posto e fatta una battuta nei dintorni dell’abitazione del richiedente, hanno avuto la presenza del denunciato il quale, con tanto di fucile ancora caldo e proiettili in tasca, ha candidamente affermato di essere stato lui ad esplodere quei colpi con il proprio fucile da caccia, allo scopo di spaventare e mettere in fuga le cornacchie che stavano mangiando le ciliegie del suo albero.
Per tale motivo e soprattutto per l’incuria e l’incuranza di aver esploso quei colpi ad una minima distanza dalle abitazioni limitrofe, l’uomo è stato denunciato, mentre il fucile, benché posseduto regolarmente, è stato sottoposto a sequestro penale, con tanto di richiesta di inibire all’uomo il porto d’armi, vista la dimostrazione di non dare sufficienti garanzie circa il regolare utilizzo dell’arma da fuoco.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *