alpadesa
  
Flash news:   Ripartono dopo mesi i lavori di rinaturalizzazione del fiume Sabato. Foto Coronavirus, tornano i contagi in Irpinia: ben otto nuovi casi nel Serinese Inaugurata ad Atripalda la sede dell’Unione Artigiani Italiani e delle Piccole Medie Imprese Irpinia Rubano nella notte le gomme e lasciano due auto sui mattoni in piazza Cassese: i residenti chiedono la videosorveglianza. Foto Irpiniambiente, riparato il guasto allo Stir: da stasera riprende la raccolta dell’indifferenziato Regionali Campania, presentati i candidati di Europa Verde: per l’Irpinia c’è l’ex vicesindaco Luigi Tuccia Cadono calcinacci ad Alvanite, i giovani del quartiere si recano in Comune dal sindaco: “giornata molto intensa e costruttiva ma siamo stanchi di 40 anni di chiacchiere” Forte pioggia e allagamenti in via Appia: città bloccata Sinistra Italiana Atripalda lancia l’allarme: «Chiudono le banche, altro che Città dei Mercanti» Buon compleanno al “vulcano” Antonio De Vinco

Crisi chiusa al Comune, il documento politico di Sel

Pubblicato in data: 27/5/2011 alle ore:11:30 • Categoria: Politica, Sinistra Ecologia e Libertà

sinistra-ecologia-e-libertaLa conclusione della crisi amministrativa ad Atripalda ha sancito un importante riconoscimento per il nostro partito. A SEL sono stati riconosciuti lealtà, affidabilità e capacità di governo.
Naturalmente noi siamo soddisfatti perché quella che passa è una idea diversa della sinistra, su cui stiamo lavorando dalla nostra nascita : non solo capace di dividere e dividersi ma di costruire pur parlando chiaro e senza ambiguità.
Ci fa piacere anche che il PD abbia fatto una chiara scelta di campo legando la propria presenza in giunta alla nostra . Ci piace perché, come insegnano bene le elezioni amministrative del 16 e 17 maggio, noi non siamo una scelta ideologica , ma di identità politica .
Siamo la scelta che garantisce al PD di battere la destra perché i cittadini vogliono riconoscere questa identità nel PD.
Il mito della corsa al centro a tutti i costi è superato. I cittadini non hanno più bisogno di alchimie fatte a tavolino per recuperare per forza il contributo di forze politiche (un nome a caso: l’UDC) nelle quali, soprattutto dalle nostre parti, si cela il trasformismo e il ritorno al passato.
Parlare poi di monocolore nella nuova giunta serve a far passare l’idea di una amministrazione sbilanciata politicamente rispetto al risultato delle amministrative del 2007. Così non è. PD e SEL sono due entità distinte nate entrambe dopo le elezioni amministrative, raccogliendo 13 su 14 componenti della maggioranza di governo.
Ignorare questo passaggio e riconoscere solo gli equilibri politici precedenti alla nascita dei due partiti, ingenera confusione e disorientamento nell’ambito degli elettori di centrosinistra!

Al di là delle formule noi pensiamo che è nostro compito governare bene per consolidare, nel governo e tra i cittadini, un centrosinistra credibile.

SEL di Atripalda

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Primarie centrosinistra, Sel dice no a Renzi e accusa: “Il Pd ad Atripalda non può appoggiare un’amministrazione di centro destra!”

Prendiamo atto con estrema soddisfazione del risultato di Atripalda del nostro candidato alle primarie Nichi Vendola perche' conferma quanto andiamo Read more

Cinzia Spiniello (SeL) lancia un grido d’allarme sulle gravi condizioni igieniche del canile comunale

Cinzia Spiniello, componente dell'Assemblea Provinciale di Sinistra Ecologia e Libertà lancia un grido d'allarme sulle gravi condizioni igieniche in cui Read more

Scippo Antica Abellinum, documento di Sinistra Ecologia e Libertà

C'è una questione che in questi giorni ha allarmato e preoccupato l'opinione pubblica di Atripalda e della provincia di Avellino Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *