alpadesa
  
Flash news:   Movida e rischio assembramento ad Atripalda, il titolare del “BeviamociSu” annulla le serate estive. Sandro Lauri: «non mi va di passare come quello che mette a rischio la città ma altrove è peggio» Giallo in Comune, rubato il portafogli di un’impiegata Riapre al pubblico, dopo mesi di chiusura, il parco archeologico Abellinum ad Atripalda Us Avellino, esonerato mister Ezio Capuano Furti ad Atripalda, lettera aperta al comandante generale dei Carabinieri della Campania: “perché avete deciso di depotenziare la Caserma Eugenio Losco?” “C’era una volta…“ l’addio al grande compositore Ennio Morricone nei versi di Gabriele De Masi Ripartono dopo mesi i lavori di rinaturalizzazione del fiume Sabato. Foto Coronavirus, tornano i contagi in Irpinia: ben otto nuovi casi nel Serinese Inaugurata ad Atripalda la sede dell’Unione Artigiani Italiani e delle Piccole Medie Imprese Irpinia Rubano nella notte le gomme e lasciano due auto sui mattoni in piazza Cassese: i residenti chiedono la videosorveglianza. Foto

Civita, il Pd cittadino: “Con la modifica al regolamento espropri Abellinum tornerà ai cittadini”

Pubblicato in data: 9/7/2011 alle ore:10:09 • Categoria: Partito Democratico, Politica

abellinum-pd-in-campoDopo mesi di battaglie legali e mobilitazioni da parte di cittadini e amministratori le modifiche introdotte, tramite il DPR 327, al Regolamento in materia di espropri sembra mettere la parola fine ad una vicenda che si trascinava da tempo e che vedeva negato alla collettività un bene di rilevanza storica e culturale come la Civita di Abellinum. La decisione accoglie le richieste e premia l’impegno messo in campo dal Pd, a seguito dell’iniziativa pubblica promossa nel giugno scorso alla presenza di Matteo Orfini (nella foto con il senatore De Luca, il professore Barra, il coordinatore cittadino del Pd Federico Alvino e Luana Evangelista del Direttivo del Pd di Atripalda) della Segreteria Nazionale. Resta fermo il nostro impegno a vigilare sulla corretta e rapida attuazione della normativa e la conseguente promozione del bene ora patrimonio del nostro Comune. 

Di seguito  l’art. 34 del Decreto Legge n.98 6 luglio 2011.

” Modifiche al testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di espropriazione per pubblica utilità di cui al decreto del Presidente della Repubblica 8 giugno 2001, n. 327″  

Art. 34
Modifiche al testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di espropriazione per pubblica ài cui al decreto del Presidente della Repubblica 8 giugno 2001, n. 327

1. Al decreto del Presidente della Repubblica 8 giugno 2001, n. 327, dopo l’articolo 42 e’ inserito il seguente:
«42-bis. (Utilizzazione senza titolo di un bene per scopi di interesse pubblico) – 1. Valutati gli interessi in conflitto,
l’autorita’ che utilizza un bene immobile per scopi di interesse pubblico, modificato in assenza di un valido ed efficace
provvedimento di esproprio o dichiarativo della pubblica utilita’, puo’ disporre che esso sia acquisito, non retroattivamente, al suo patrimonio indisponibile e che al proprietario sia corrisposto un indennizzo per il pregiudizio patrimoniale e non patrimoniale, quest’ultimo forfetariamente liquidato nella misura del dieci per
cento del valore venale del bene.
2. Il provvedimento di acquisizione puo’ essere adottato anche quando sia stato annullato l’atto da cui sia sorto il vincolo preordinato all’esproprio, l’atto che abbia dichiarato la pubblica utilita’ di un’opera o il decreto di esproprio. Il provvedimento di acquisizione puo’ essere adottato anche durante la pendenza di un giudizio per l’annullamento degli atti di cui al primo periodo del presente comma, se l’amministrazione che ha adottato l’atto impugnato
lo ritira. In tali casi, le somme eventualmente gia’ erogate al proprietario a titolo di indennizzo, maggiorate dell’interesse legale, sono detratte da quelle dovute ai sensi del presente articolo.
3. Salvi i casi in cui la legge disponga altrimenti, l’indennizzo per il pregiudizio patrimoniale di cui al comma 1 e’ determinato in misura corrispondente al valore venale del bene utilizzato per scopi di pubblica utilita’ e, se l’occupazione riguarda un terreno edificabile, sulla base delle disposizioni dell’articolo 37, commi 3, 4, 5, 6 e 7. Per il periodo di occupazione senza titolo e’ computato a titolo risarcitorio, se dagli atti del procedimento non risulta la prova di una diversa entita’ del danno, l’interesse del cinque per cento annuo sul valore determinato ai sensi del presente comma.
4. Il provvedimento di acquisizione, recante l’indicazione delle circostanze che hanno condotto alla indebita utilizzazione dell’area e se possibile la data dalla quale essa ha avuto inizio, è specificamente motivato in riferimento alle attuali ed eccezionali ragioni di interesse pubblico che ne giustificano l’emanazione, valutate comparativamente con i contrapposti interessi privati ed evidenziando l’assenza di ragionevoli alternative alla sua adozione;
nell’atto e’ liquidato l’indennizzo di cui al comma 1 e ne è disposto il pagamento entro il termine di trenta giorni. L’atto è notificato al proprietario e comporta il passaggio del diritto di proprieta’ sotto condizione sospensiva del pagamento delle somme dovute ai sensi del comma 1, ovvero del loro deposito effettuato ai sensi dell’articolo 20, comma 14; è soggetto a trascrizione presso la conservatoria dei registri immobiliari a cura dell’amministrazione procedente ed eètrasmesso in copia all’ufficio istituito ai sensi dell’articolo 14, comma 2.
5. Se le disposizioni di cui ai commi 1, 2 e 4 sono applicate quando un terreno sia stato utilizzato per finalita’ di edilizia residenziale pubblica, agevolata o convenzionata, ovvero quando si tratta di terreno destinato a essere attribuito per finalità di interesse pubblico in uso speciale a soggetti privati, il provvedimento è di competenza dell’autorità che ha occupato il terreno e la liquidazione forfetaria dell’indennizzo per il pregiudizio non patrimoniale è pari al venti per cento del valore venale del bene.
6. Le disposizioni di cui al presente articolo si applicano, in quanto compatibili, anche quando e’ imposta una servitu’ e il bene continua a essere utilizzato dal proprietario o dal titolare di un altro diritto reale; in tal caso l’autorità amministrativa, con oneri a carico dei soggetti beneficiari, può procedere all’eventuale acquisizione del diritto di servitù al patrimonio dei soggetti, privati o pubblici, titolari di concessioni, autorizzazioni o licenze o che svolgono servizi di interesse pubblico nei settori dei trasporti, telecomunicazioni, acqua o energia.
7. L’autorità che emana il provvedimento di acquisizione di cui al presente articolo ne da’ comunicazione, entro trenta giorni, alla Corte dei conti mediante trasmissione di copia integrale.
8. Le disposizioni del presente articolo trovano altresì applicazione ai fatti anteriori alla sua entrata in vigore ed anche se vi è già stato un provvedimento di acquisizione successivamente ritirato o annullato, ma deve essere comunque rinnovata la valutazione di attualita’ e prevalenza dell’interesse pubblico a disporre l’acquisizione; in tal caso, le somme gia’ erogate al proprietario, maggiorate dell’interesse legale, sono detratte da quelle dovute ai sensi del presente articolo”.

Federico Alvino coordinatore Pd Atripalda
Luana Evangelista Direttivo Pd Atripalda

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Assassinio sindaco Vassallo, il cordoglio del Pd cittadino

"In una fase storica così povera di esempi umani e politici la morte di Angelo Vassallo (foto) lascia un vuoto ancora Read more

Congresso Pd, è Federico Alvino il nuovo segretario cittadino. «Il mio compito sarà mantenere il partito unito»

E' Federico Alvino (nella foto con l'uscente segretario Luana Evangelista) il nuovo segretario cittadino del Partito Democratico ad Atripalda. Un'elezione travagliata e Read more

Elezioni, Luana Evangelista: “Pd primo partito ad Atripalda. Ora fase nuova”

"Dopo una intensa campagna elettorale, fatta di numerosi incontri e manifestazioni in cui è sempre alta e costante la partecipazione Read more

Elezioni regionali, il senatore Goffredo Bettini a sostegno del candidato Franco Vittoria (Pd) questa sera in città

«De Luca è un ottimo candidato, è il rappresentante del popolo campano che vuole riscattarsi e guardare al futuro e Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *