marted� 16 luglio 2024
Flash news:   Il Presidente della Repubblica ha concesso la grazia al dottore Carlo Iannace Madonna del Carmelo, niente festa civile quest’anno ad Atripalda Sospiro di sollievo ad Atripalda: Roberto ritrovato a Napoli Sabato presentazione del nuovo libro di Andrea Perciato Sabato 27 luglio allo stadio Partenio–Lombardi secondo Memorial “Sandro Criscitiello” Dolore ad Atripalda per la scomparsa dell’ex consigliere Emilio Moschella: lunedì i funerali Due 30enni atripaldesi accusati di resistenza a pubblico ufficiale in concorso: uno evita il processo  e l’altro viene condannato a 9 mesi di reclusione Maratona dles Dolomite, la prima volta del team Eco Evolution Bike Dal 12 luglio scatta il ritiro nel comune di San Gregorio Magno Comune di Avellino, il discorso d’insediamento del sindaco Laura Nargi: “Sarò al fianco di tutti”

Gli scavi di Abellinum riaprono per sessanta giorni dal 3 ottobre

Pubblicato in data: 26/9/2011 alle ore:14:39 • Categoria: Attualità, Comune, Cultura

antica-abellinum6Gli scavi dell’antica Abellinum di Atripalda riaprono per sessanta giorni. L’ordinanza di riapertura è stata firmata dalla dott.ssa Adele Campanelli Soprintendente per i Beni archeologici di Salerno, Avellino, Benevento e Caserta e rappresenta una piccola vittoria nella lunga battaglia legale che vede contrapporti proprio la Soprintendenza e i proprietari del terreno della Civita, la famiglia Dello Iacono. L’ordinanza di apertura sarà eseguita il prossimo 3 ottobre e avrà la durata di due mesi, per consentire agli addetti e incaricati della Soprintendenza l’esecuzione di alcuni lavori di somma urgenza. L’ordinanza, infatti, ha lo scopo di permettere l’ultimazione dei lavori di copertura degli scavi, consistenti nella posa in opera delle superficie vetrate previste dal progetto e della pulizia e rimozione delle erbacce che attualmente deturpano i pavimenti a mosaico della domus romana e gli intonaci delle pareti. Insomma, un provvedimento di riapertura che tiene conto nelle sue premesse, della grande importanza archeologica dell’area, oggetto di studio della comunità scientifica e del suo utilizzo attivo da parte della cittadinanza di Atripalda. «Esprimo viva soddisfazione per questa ordinanza che ci consentirà di tutelare nel miglior modo possibile il nostro patrimonio storico e archeologico che, attualmente, è stato completamente abbandonato a causa di una discutibile ordinanza di chiusura del sito – ha detto il sindaco Aldo Laurenzano – quando le istituzioni lavorano in sinergia per la difesa del territorio i risultati alla fine arrivano e, per questo, ringrazio la Soprintendenza che finalmente ha accelerato il proprio passo, dimostrando impegno attivo e fattivo per la nostra Abellinum».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *