alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, il contagio non si ferma: altri 4 casi ad Atripalda. In provincia sono 187 i positivi Farmer Market di Atripalda, ok alla gestione annuale Tamponi drive-in, l’Asl attiva 5 postazioni fisse in Irpinia Coronavirus, 5 nuovi positivi ad Atripalda e 247 contagi in Irpinia La Giunta Spagnuolo approva il progetto di fattibilità tecnico economica per i lavori di ristrutturazione del campo sportivo comunale “Valleverde” in erbetta sintetica. Il sindaco: “un intervento importante” Coronavirus, i nuovi casi in Italia sono 21.994 con i morti che salgono a 221. In Campania nuovo record Coronavirus, un nuovo caso ad Atripalda e 93 in Irpinia Cinque offerte per la gestione del Farmer Market di Atripalda: l’assessore Musto: “c’è forte interesse” Padre Gerardo Di Paolo è il nuovo Direttore della Biblioteca Statale di Montevergine Coronavirus, altri due contagi ad Atripalda e 69 in Irpinia

Crisi, Spagnuolo (Udc): maggioranza inesistente, ma in nome del potere andranno avanti

Pubblicato in data: 27/9/2011 alle ore:20:04 • Categoria: Politica, Udc

paolo spagnuoloNuova crisi amministrativa nella cittadina del Sabato, interviene il capogruppo consiliare dell’Udc Paolo Spagnuolo. “Quella che sta vivendo Atripalda – dice Spagnuolo – è una pagina bruttissima di storia politica. Innanzitutto vorrei ribadire che non sono assolutamente incredulo a quello che sta succedendo, infatti, come Udc, ci aspettavamo un epilogo del genere poichè, in questa maggioranza oltre alla rottura degli equilibri politici, si deve registrare una cronica inesistenza di rapporti umani. Il tutto è scaturito in un insieme di attacchi feroci e personali che hanno portato all’attuale ennesima crisi”.
Da tutto questo – conclude Spagnuolo – certamente uscirà malconcio il primo cittadino Aldo Laurenzano, ma anche i partiti che fanno parte di questa ipotetica maggioranza, ma chi ne sta pagando e ne pagherà le spese più care è e sarà la cittadinanza di Atripalda che ha assistito a quattro anni di amministrazione inesistente”.
Per il capogruppo dell’Udc però tutto si ricomporrà nel nome della gestione del potere: “Nella mia riflessione voglio andare oltre: sono certo che ancora una volta, in nome del re potere, la maggioranza resterà in piedi ed andrà avanti sempre a discapito della popolazione. Ma quale potrebbe essere questa volta l’elemento collante. Forse il Puc?”

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *