alpadesa
  
Flash news:   Alfredo Cucciniello è il nuovo presidente provinciale delle Acli di Avellino Contrada Giacchi, il gruppo consiliare Noi Atripalda denuncia lo stato disastroso delle strade e la presenza di una discarica. Foto Coronavirus, il sindaco:”dallo screening fatto agli alunni della Masi altri due contagiati” Coronavirus, sei nuovi casi di contagio ad Atripalda La Giunta del sindaco Giuseppe Spagnuolo approva l’aggiornamento del Documento Unico di Programmazione per l’esercizio 2020-2022: lavori pubblici e personale in primo piano Emergenza Covid, ecco le nuove misure del governo. Palestre e piscine aperte hanno 7 giorni per adeguarsi, strade e piazze chiuse dalle 21 solo se deciso dai sindaci Finisce con la moto contro la parete all’ingresso della galleria del raccordo autostradale: morta 52enne di Avellino Consorzio dei Servizi Sociali A5, dopo l’elezione di Vito Pelosi parla Nancy Palladino: «Non c’era alcun accordo politico tra Pd e Iv, anzi se ci fosse stato io non ne ero a conoscenza» Coronavirus, sono 10.925 i nuovi contagi: mai così tanti dall’inizio della pandemia Coronavirus, il sindaco Spagnuolo tranquillizza i genitori degli alunni della Masi sottoposti a tampone: “i report parziali segnalano una negatività al covid-19”

Servizio mensa nelle scuole materne di Atripalda sospeso fino a metà settimana. Domani la giunta procede ad un nuovo affidamento provvisorio. Nel pomeriggio riunione del Consiglio di Circolo

Pubblicato in data: 23/10/2011 alle ore:11:42 • Categoria: Attualità

mensa_scolasticaIl servizio mensa nelle scuole materne di Atripalda riprenderà solo a metà settimana. Niente pasti e menù domani per gli alunni che frequentano le scuole materne del Circolo Didattico comprensivo dei plessi «Nicola Adamo» di via S. Giacomo, «G. Pascoli» di C.da Spagnola e via Cesinali a seguito del blitz condotto da Carabinieri, Nas e Asl presso i locali del centro cottura di via Ferrovia della ditta appaltatrice, che si era aggiudicata provvisoriamente il servizio comunale, e che ne ha decretato la sospensione dell’attività. Un’operazione nata per le numerose lamentele, malumori e proteste da parte dei genitori avanzate nel corso delle ultime settimane. Il Comune, con gli uffici preposti e la giunta domani mattina è pronto a procedere ad un affidamento temporaneo del servizio ad una nuova ditta. «Il rapporto con la ditta non è stato mai rosa e fiori – spiega l’assessore all’Istruzione Nancy Palladino – e come amministrazione abbiamo inviato ben tre lettere di diffida dopo aver registrato le lamentele dei genitori. Cercheremo per metà settimana di ripristinare il servizio: rassicuro i genitori sulla qualità dei prodotti che non sono stati mai messi in discussione dal blitz dei Nas». Dall’ispezione nei locali di via Ferrovia sono infatti emerse carenze strutturali e igieniche ma non sono state invece rilevate mancanze dal punto di vista della qualità degli ingredienti o delle sostanze alimentari destinate al confezionamento dei pasti degli alunni.
«Siamo stati avvisati venerdì pomeriggio – spiega il direttore didattico, dottor Elio Parzialedi questo sopralluogo effettuato dai Nas e dagli ispettori dell’Asl. Visto il sequestro della cucina che richiede l’effettuazione di interventi strutturali, si è pensato di sospendere il servizio mensa per alcuni giorni, di sicuro lunedì, per avere così il tempo necessario per trovare una soluzione concordata. La decisione finale comunque spetta all’Amministrazione comunale. La ditta, essendo subentrata nel servizio ad avvio anno scolastico, ha scontato alcune carenze nell’organizzazione. Dopo una prima settimana, a seguito delle nostre sollecitazioni e delle diffide del Comune, la ditta ha migliorato l’attività, operando abbastanza bene anche in base a quanto mi è stato segnalato dalle insegnanti. Ora dopo il sopralluogo dei Nas attendiamo».
Il direttore didattico ha anche convocato per lunedì pomeriggio, alle ore 16, un Consiglio di Circolo urgente, con i rappresentanti dei genitori, per definire, nel caso in cui la sospensione dovesse durare più di un giorno, l’orario di funzionamento delle scuole materne dalle 8.30 fino alle ore 14, per venire così incontro alle esigenze di tanti genitori che lavorano.
Solo domani quindi, dopo una riunione tecnica al Comune, si saprà se la sospensione è solo riferita a lunedì o se proseguirà ancora per alcuni giorni.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *