alpadesa
  
Flash news:   Sospeso il taglio del filare di pioppi di via San Lorenzo ad Atripalda dopo le polemiche e un incontro di ieri all’Utc Coronavirus, ordinanza del sindaco Spagnuolo: “quarantena per chi viene dalle zone focolaio del Nord Italia” Forza Italia, nominato il nuovo commissario provinciale di Avellino: Fulvio Martusciello subentra a Cosimo Sibilia Coronavirus, i Carabinieri denunciano due persone del capoluogo Irpino per false segnalazioni su Facebook e procurato allarme L’irpino Vincenzo Garofalo al suo esordio regala tre punti ai Lupi Brutta sconfitta in casa per la Scandone Avellino contro Geko PSA Sant’Antimo Coronavirus, avviso alla cittadinanza di Atripalda del sindaco Spagnuolo: “Comunicate i vostri spostamenti in questi ultimi 15 giorni da e verso le zone focolaio del virus in Italia e all’estero” Elezione presidente Consiglio d’Istituto Comprensivo “De Amicis-Masi” Atripalda, lettera aperta della componente genitori guidata da Lia Gialanella: “non ci è parsa una buona partenza” Coronavirus: il figlio rientra in Irpinia da Codogno, famiglia in quarantena a Montefusco Ad Atripalda sabato pomeriggio arriva “Carnevale in Piazza”

Sidigas, cinque atleti infortunati. La società cerca rinforzi sul mercato

Pubblicato in data: 25/10/2011 alle ore:14:17 • Categoria: Sport, PallavoloStampa Articolo

sidigas pallavolo atripalda - loretoSono soprattutto le condizioni degli infortunati a tenere banco in casa Sidigas alla ripresa degli allenamenti dopo la sconfitta di Reggio Emilia. Come se non bastassero i risultati, a rendere pessimo l’umore in casa pallavolo è il sommarsi di piccoli e grandi acciacchi che stanno affliggendo la rosa. Una condizione d’emergenza che preoccupa in vista delle tre partite in sette giorni che Marolda e compagni saranno chiamati ad affrontare dal prossimo turno. Domenica arriva al Del Mauro il Città di Castello, martedì nel giorno di ognissanti la serie A2 torna in campo e i biancoverdi faranno visita al Club Italia, sabato 5 novembre in anticipo (20.30) di nuovo tra le mura amiche la Sidigas ospita il Genova. Un tour de force che sopraggiunge in un momento delicato. Sì, il campionato è lungo, la formula play out consente veloci recuperi dell’ultima ora con una serie di risultati ma è chiaro a tutti, in primis alla dirigenza, che il treno salvezza va tenuto a portata di mano per salirci nel momento opportuno. Tornando al capitolo infortunati, in cinque hanno dovuto saltare gli allenamenti alla ripresa. L’ultimo esame ecografico per il via libera a capitan Bruno non dà l’esito sperato; la lesione è rientrata al 90percento, occorrerà ancora qualche giorno di riposo prima di poter ricominciare a schiacciare; con la caparbietà e la voglia che lo contraddistinguono il numero uno potrebbe farcela in extremis per domenica. Fastidi ad un ginocchio per l’ungherese Nemeth costretto ad uscire dal campo nel primo set contro Reggio: non dovrebbe trattarsi di nulla di grave; tra accertamenti, esami e cure lo staff medico sarà comunque costretto a gestire il suo impiego in settimana. Stesso spartito per un indolenzimento muscolare accusato da Scialò alla schiena e da D’Avanzo alla gamba. Per il fisioterapista D’Ambrosio queste sono ore di super lavoro. L’unica nota “lieta” è rappresentata dai progressivi miglioramenti di De Paula che rispetta in pieno la tabella di marcia verso il rientro.  La primaria necessità ora è di allenarsi a ranghi completi, i preziosi ragazzi delle giovanili potrebbero non bastare. In anticipo rispetto ai piani la società si vede costretta a dover guardare nuovamente al mercato. L’obiettivo della dirigenza è vagliare con oculatezza le opportunità che dovessero presentarsi. La strategia corre su due binari: irrobustire la rosa con forze fresche capaci sin da subito di recitare un ruolo importante nel campionato di A2; investire su atleti che possano rientrare in un progetto prolungato nel tempo.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *