alpadesa
  
Flash news:   La Giunta Spagnuolo approva il progetto di fattibilità tecnico economica per i lavori di ristrutturazione del campo sportivo comunale “Valleverde” in erbetta sintetica. Il sindaco: “un intervento importante” Coronavirus, i nuovi casi in Italia sono 21.994 con i morti che salgono a 221. In Campania nuovo record Coronavirus, un nuovo caso ad Atripalda e 93 in Irpinia Cinque offerte per la gestione del Farmer Market di Atripalda: l’assessore Musto: “c’è forte interesse” Padre Gerardo Di Paolo è il nuovo Direttore della Biblioteca Statale di Montevergine Coronavirus, altri due contagi ad Atripalda e 69 in Irpinia Coronavirus, Idea Atripalda scrive al sindaco per chiedere un punto drive test per effettuare i tamponi naso-faringei L’Avellino travolge la Casertana: 3-1 il finale Si chiude la controversia giudiziaria tra il Comune di Atripalda e la Ingino Spa dopo che il Tar di Salerno dà ragione all’azienda agroalimentare Coronavirus, i nuovi casi in Italia sono 21.273. In Campania nuovo record

Un gol per tempo e l’Avellino batte la Reggiana con De Angelis e Malaccari

Pubblicato in data: 7/11/2011 alle ore:08:05 • Categoria: Avellino Calcio
Avellino-Ternana 5Con un gol per tempo l’Avellino batte allo stadio Partenio la Reggiana con gol di De Angelis e Malaccari.
Tre punti fondamentali che consentono ai biancoverdi di prendere quota in classifica e fare passi avanti in chiave salvezza. 
Bucaro schiera il tridente per tentare di conquistare una vittoria interna: nel 4-3-3 di partenza, Millesi si posiziona a destra, con Thiam sull’opposto e De Angelis al centro. L’altra novità è l’impiego di Stigliano a sinistra della linea difensiva. Reggiana in emergenza, invece, con tre Berretti (Bedogni, Doumbia e Marmiroli) in panchina e ben otto titolari fuori. Nel 4-3-1-2 di Mangone, Esposito è piazzato alle spalle del tandem offensivo Gurma-Redzic.
Al 17′ gran botta dalla distanza di Calzi: Fumagalli devia in angolo. 
Al 26′ scontro aereo tra Zammuto e Sperotto. Ha la peggio il terzino irpino, colpito alla testa, sostituito al 28′ da Zappacosta.
E prorpio il neo-entrato al 32′ sfonda sulla destra e mette sul secondo palo verso De Angelis che di testa insacca.
Si chiude così il primo tempo in vantaggio. In avvio di ripresa subito una chance fallita di testa Zini. Al 9′ st Zappacosta dai 25 metri in diagonale che finisce fuori di un paio di metri.  Al 37′ Fumagalli salva su Esposito. Sul capovolgimento di fronte De Angelis fallisce il raddoppio. Al 41′ Gurma pareggia, ma l’arbitro annulla per un fuorigioco dubbio.
Ma è Malaccari in chiusura di garam, su passaggio di Zigoni, a raddoppiare.
A fine gara mister per mister Giovanni Bucaro: “la squadra ha dimostrato di avere la giusta mentalità. Stiamo crescendo. Prima del gol siamo stati sottopressione, poi ci siamo sciolti. Abbiamo sbagliato qualcosa sotto porta. L’intensità, la voglia e il gioco nel secondo tempo mi riempiono d’orgoglio. E’ normale che dovremo essere più cattivi .Dobbiamo crescere e soffrire. E’ un campionato duro e difficile”.

Tabellino:

AVELLINO (4-3-3): Fumagalli; Zammuto (28′ pt Zappacosta), Labriola, Cardinale, Stigliano; D’Angelo, Correa, Malaccari; Millesi, De Angelis (38′ st Zigoni), Thiam (18′ st Falzerano). A disp.: Fortunato, Justino, Porcaro, Lasagna. All.: Bucaro.

REGGIANA (4-3-1-2): Silvestri; Aya, Zini, Mei, Sperotto; Bovi (38′ st Marmiroli), Calzi, Arati; Esposito; Gurma, Redzic (26′ st Fedi). A disp.: Bellucci, Bettati, Bedogni, Iraci, Doumbia. All.: Mangone.

ARBITRO: Ghersini di Genova.
Guardalinee: Tozzi ed Ernetti.
MARCATORI: 32′ pt De Angelis, 45′ st Malaccari.
AMMONITI: Zini (R), Correa (A), Calzi (R), Millesi (A), Sperotto (R), Malaccari (A), Arati (R).
NOTE: spettatori 1000 circa. Angoli: 8-2 per la Reggiana. Rec.: pt 4′, st 2′.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *