alpadesa
  
sabato 31 ottobre 2020
Flash news:   Coronavirus, altri due contagi ad Atripalda e 163 in Irpinia Allarme al Distretto Sanitario di Atripalda: accertata la positività al Covid-19 di alcuni operatori sanitari e non nell’area materno infantile. Al via i tamponi e sanificati gli ambulatori Al via gli interventi di rifacimento del manto stradale di via Serino ad Atripalda. Foto Si appropriò indebitamente dell’auto della sua fidanzata di Atripalda: prosciolto dal processo Coronavirus, nuovo record in Italia: sono 31.084 i nuovi contagi Coronavirus, altri cinque contagi ad Atripalda e 137 nuovi casi in Irpinia Coronavirus, da lunedì in Campania chiudono anche le scuole dell’Infanzia L’AssoApi di Roma si aggiudica la gestione per un anno del Farmer Market di Atripalda. L’assessore Musto: “Il Comune incasserà oltre dieci mila euro” Minaccia una coppia di vicini a contrada Alvanite: 55enne di Atripalda assolto dal Giudice Ognissanti e Commemorazione dei defunti: misure anti-contagio al Cimitero di Atripalda

Inquinamento fiume Sabato, caccia ai colpevoli. La Procura di Avellino apre un’inchiesta

Pubblicato in data: 12/11/2011 alle ore:17:33 • Categoria: Cronaca

fiume-sabatoInquinamento del fiume Sabato (foto),  la Procura della Repubblica di Avellino avvia un’inchiesta.
Lo scopo è quello di verificare lo stato chimico e batteriologico delle acque fluviali che attraversano non solo la città di Atripalda, che risultano sempre meno limpide e sempre più inquinate. Particolare attenzione per i piccoli torrenti che confluiscono non solo nel fiume Sabato, ma anche nel Calore.
L’indagine prende le mosse dopo i numerosi allarmi lanciati da più parti sullo stato d’inquinamento del corso d’acqua; da qui la Procura vuole vederci chiaro e accertare il livello di alterazione dei corsi e di individuare gli eventuali responsabili. L’obiettivo è di tracciare così una mappa dettagliata degli scarichi illegali. In azione ci sarà un pool di magistrati con sopralluoghi affidati al Corpo Forestale dello Stato.
Ovviamente l’attenzione sarà rivolta agli scarichi industriali ma non solo, ci sarà da verificare anche la condizione di smaltimento delle acque di allevatori e agricoltori.
Particolare attenzione sarà riservata all’area del serinese e del solofrano dove le aziende potrebbero aver condizionato la limpidezza delle falde.
La Procura
 Torna dunque d’attualità il tema della salvaguardia ambientale, stretto a doppio nodo con la tutela della salute.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *