alpadesa
  
Flash news:   La Giunta Spagnuolo approva il progetto di fattibilità tecnico economica per i lavori di ristrutturazione del campo sportivo comunale “Valleverde” in erbetta sintetica. Il sindaco: “un intervento importante” Coronavirus, i nuovi casi in Italia sono 21.994 con i morti che salgono a 221. In Campania nuovo record Coronavirus, un nuovo caso ad Atripalda e 93 in Irpinia Cinque offerte per la gestione del Farmer Market di Atripalda: l’assessore Musto: “c’è forte interesse” Padre Gerardo Di Paolo è il nuovo Direttore della Biblioteca Statale di Montevergine Coronavirus, altri due contagi ad Atripalda e 69 in Irpinia Coronavirus, Idea Atripalda scrive al sindaco per chiedere un punto drive test per effettuare i tamponi naso-faringei L’Avellino travolge la Casertana: 3-1 il finale Si chiude la controversia giudiziaria tra il Comune di Atripalda e la Ingino Spa dopo che il Tar di Salerno dà ragione all’azienda agroalimentare Coronavirus, i nuovi casi in Italia sono 21.273. In Campania nuovo record

Crisi al Comune, Massimiliano Del Mauro (Pdl) attacca: «Ormai siamo alla farsa. Solo accanimento alla poltrona e comportamento ridicolo del sindaco e del Pd»

Pubblicato in data: 18/11/2011 alle ore:16:51 • Categoria: Pdl, Politica

massimiliano-del-mauro-1Per l’esponente del Pdl, capogruppo consiliare Massimiliano Del Mauro, la crisi al Comune è: «ormai una farsa. Non si riescono a comprendere i motivi di un tale accanimento alla poltrona. Non servono ulteriori verifiche per registrare che la maggioranza non esiste più. Anche l’indecisione e la vacuità del Partito Democratico hanno stancato. Assistiamo quotidianamente a uno spettacolo grottesco. Voglio dare un consiglio al Primo Cittadino e al Pd: la smettano di annunciare dimissioni che poi sistematicamente non vengono date».

«Non serve l’appoggio esterno dei partiti ma quello concreto in Consiglio. Con un comportamento al limite del ridicolo, il Sindaco e i componenti del Pd stanno perdendo stima e rispetto all’interno del paese. E’ una vicenda brutta da qualsiasi prospettiva la si voglia guardare. Dal punto di vista personale, io, come tanti cittadini atripaldesi, avevo, ho una buona considerazione di Laurenzano ma, ahimè, si è trasceso. Ora si deve decidere se andare avanti fino a fine legislazione o chiudere l’esperienza perché non sussistono più le condizioni. La cittadinanza non può essere altresì costretta a subire una bagarre che è divenuta insostenibile».

Per Raffaele La Sala la maggioranza brancola nel buio: «Credo di poter concludere – ha riferito il consigliere comunale di minoranza di  “Merito è Libertà” – che Laurenzano non si dimetterà per il solito, più volte ribadito, senso di responsabilità presunto. Qualcuno dovrà spiegare alla Città e agli atripaldesi le ragioni di una crisi ripetuta, il tempo perduto, le scelte politiche e para-politiche di piedini, para-piedini e centrosinistri. E’ una pena che si consuma nel malinconico silenzio di un’opposizione che, tranne qualche raro sussulto, è apparsa pressoché imbelle. L’unica certezza al momento è che la farsa alla quale ci hanno abituati continuerà ad essere inscenata».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *