alpadesa
  
Flash news:   Sicurezza urbana ad Atripalda, i consiglieri del gruppo “Noi Atripalda” scrivono al prefetto Raccolta differenziata, la nota di Antonio Prezioso (Fdi) “Cinema al Parco”, mercoledì al via la terza edizione estiva a Parco delle Acacie Drive in rosa 2020, ieri in scena la prevenzione e la promozione del territorio nella cornice naturale del Laceno Piazza Umberto I, gruppo di bambini aggrediti: 12enne finisce in ospedale Al via la XXVIII edizione del Festival “I Luoghi della Musica”: stasera si parte dal Chiostro di S. Maria della Purità di Atripalda La Misericordia di Atripalda si aggiudica la gestione dell’edificio comunale dell’ex Volto Santo. Il presidente Aquino: “momento di crescita e di svolta per noi” Riparazioni alla centrale idrica di Cassano Irpino: 102 comuni senza acqua da domani Alvanite, dopo le nuove polemiche interviene l’assessore al Patrimonio Del Mauro: «Il quartiere sconta almeno quindici anni di mancata manutenzione che certamente non si può imputare a quest’amministrazione. Noi stiamo facendo il possibile, ma non sono case con la scadenza, questa è una barzelletta» “Atripalda ricomincia a correre”, lettera d’amore alla città del decano dei commercianti Pasquale Pennella

Dimissioni congelate del sindaco, il capogruppo di minoranza Prezioso (Fli) accusa: «Siamo su Scherzi a parte, al tragicomico e ad uscite da avanspettacolo. Laurenzano dimentica che in consiglio aveva dichiarato il tutti a casa»

Pubblicato in data: 1/12/2011 alle ore:14:40 • Categoria: Futuro e Libertà per l'Italia, Politica

consiglio comunale 12 ottobreDopo Striscia la notizia, Atripalda diventa il set ideale per un’altra nota trasmissione televisiva: Scherzi a parte. Si perché sono convinto che dopo il clamoroso dietrofront del Sindaco Laurenzano, tra poco sul balcone del palazzo di città spunterà lo striscione della trasmissione di Mediaset. Ormai siamo al tragicomico ad uscite da avanspettacolo. Risuonano ancora nell’aula del Consiglio Comunale le parole del Sindaco, che nel chiedere il voto sulle linee di fine mandato annuncia il tutti a casa in caso di mancanza della maggioranza. L’esito della votazione è ormai noto a tutti, cosi come la dichiarazione di voler depositare le dimissioni il lunedì mattina successivo al consiglio. Ma si vede che il week end ha portato “cattivo consiglio” al Sindaco, il quale decide che dopo 4 anni di “Grandeur atripaldese” non può mollare in mano ad un commissario una città che cresce e prolifera come la nostra. Direbbe il principe della risata Totò: ma mi faccia il piacere. Non mi dilungo in analisi e disamine politiche, ma vorrei far notare all’uomo Aldo Laurenzano che in politica si vince e si perde, ma in certi casi ne va della dignità personale. Sono sicuro che quelle in merito alla spartizioni degli incarichi legati al PUC, siano solo voci di popolo, che qualcuno definiva VOX DEI, ma ad ogni cosa c’è un limite. Davanti a mesi di immobilismo e guerra intestina nella maggioranza c’è solo un atto che salverebbe la dignità di tutti: DIMETTERSI.

Antonio Prezioso
capogruppo consiliare Fli

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Piccoli comuni, la nota dell’onorevole Valentina Paris (Pd)

"Il nostro Paese è amministrato, per oltre il 54% del suo territorio, da piccoli comuni, realtà sotto i 5.000 abitanti, Read more

Rifiuti, i consiglieri di maggioranza criticano la nomina del commissario ad acta da parte del Prefetto affermando l’impegno a superare la provincializzazione nella gestione

Il Prefetto di Avellino Dott. Guidato, partendo dal dato percentuale della raccolta differenziata rilevato alla data del 31/12/2011 (27% a Read more

Bretella di collegamento Novesoldi-Alvanite, Moschella accusa: “Poca attenzione per le zone periferiche”

"Una delle priorità di ogni Amministrazione comunale deve essere quella di difendere l'incolumità di pedoni e automobilisti, garantendo l'efficienza della Read more

Crisi al Comune, Luca Criscuoli: Come salvarsi dal crollo del “Sistema Atripalda”?

"Mancano 7/8 mesi alle elezioni, Luca perchè non facciamo una lista?" , "Lo chiediamo a tutti quelli che ci vogliono Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *