alpadesa
  
domenica 18 agosto 2019
Flash news:   Tentata estorsione aggravata, i Carabinieri arrestano una 28enne atripaldese Atripalda Volley, ecco altri due tasselli: Roberto e Fabio Luciano vestono biancoverde “Giullarte” torna nella sua collocazione temporale originaria, Gambale: “a giugno una straordinaria edizione per il ventennale” Maria Morgante riconfermata all’Asl Avellino e al Moscati arriva Renato Pizzuti Al via l’ampliamento della strada comunale Atripalda–Sorbo Serpico e altri interventi dal centro alla periferia. FOTO Atripalda Volley, tris di giovani per mister Racaniello: Ammirati, Riccio e De Rosa vestono biancoverde Scandone, il grido d’amore degli Original Fans: “Finché il cuore batte qui si combatte“ Gli amici di via Gramsci si ritrovano a cena dopo tanti anni. Foto Venerdì presentazione di “Variazione Madre” libro di poesie di Federico Preziosi Nozze d’oro Nappa-Santella, auguri

Sventato furto al bancomat contraffatto del Banco di Napoli in via Appia, indagano i carabinieri di Atripalda

Pubblicato in data: 1/12/2011 alle ore:10:16 • Categoria: CronacaStampa Articolo

bancomat_manomesso_via appiaI carabinieri della stazione di Atripalda hanno sventato un furto fraudolento ai danni del bancomat di un istituto di credito e, soprattutto, dei suoi clienti. E’ accaduto verso le ore 19.00 di ieri. I militari, appositamente comandati a piedi per meglio vigilare le attività commerciali di via Appia, sono intervenuti su richiesta di un uomo che si trovava davanti al bancomat della locale filiale del Banco di Napoli. In sostanza, l’uomo si è lamentato con i carabinieri che il bancomat non gli aveva erogato il danaro, nonostante lo stesso avesse compiuto regolarmente tutte le operazioni di prelevamento.
Da un’ispezione dell’apparato, condotta dagli uomini dell’Arma, si è subito riscontrato che sull’erogatore delle banconote era stata applicata una maschera in alluminio, sagomata “ad hoc” in modo da apparire parte dell’apparecchio stesso, dotata di una striscia di biadesivo capace di trattenere il denaro in erogazione. E infatti, smontato il dispositivo posticcio, i carabinieri hanno potuto rilevare come erano rimaste incollate proprio quei 300 euro in banconote che l’uomo aveva appena cercato di prelevare.
La maschera in alluminio è stata chiaramente sottoposta a sequestro, mentre le banconote sono state immediatamente rese all’uomo. Intanto i carabinieri hanno avviato le indagini per cercare di risalire all’identità degli autori di quel tentato furto, anche tramite la visione delle telecamere dell’istituto di credito.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *