alpadesa
  
Flash news:   L’Avellino batte 3-1 la Sicula Leonzio. Foto Quattro Notti Bianche ad Atripalda: si parte stasera da via Gramsci tra Villaggio di Babbo Natale, luci d’artista, musica live, street food e artisti di strada Danneggia il sensore dell’impianto di allarme di un negozio di elettronica, denunciato dai Carabinieri di Atripalda “Regalo un sorriso ad un bambino” per donare nuovi giocattoli ai più piccini di Atripalda meno fortunati La danza sabato e domenica nella Dogana dei Grani di Atripalda Maurizio Terrazzi è il nuovo questore di Avellino Approvato il Piano di Gestione Forestale per valorizzare il Parco San Gregorio di Atripalda La Confcommercio premia il fiorista atripaldese Raffaele Di Gisi Sidigas, ritirata l’istanza di fallimento Ex convento di Santa Maria della Purità ad Atripalda, Protocollo d’intesa per ospitare famiglie e persone indigenti

Domani al Cfs focus con Silvio Sarno sull’uso sicuro del calcestruzzo

Pubblicato in data: 5/12/2011 alle ore:08:22 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

silvio_sarnoDalle norme al cantiere: controlli, garanzie e responsabilità nelle forniture di calcestruzzo armato. Questo il tema che si analizzerà mercoledì 7 dicembre al Centro per la Formazione e la Sicurezza della provincia di Avellino. La giornata di studio, promossa dal Formedil e l’Ente bilaterale irpino, prevede un ricco programma di lavoro. Ad introdurre l’incontro Michele Di Giacomo, numero uno del Cfs, e Silvio Sarno (foto), presidente nazionale di Atecap (Associazione Tecnico Economica del Calcestruzzo Preconfezionato). Segue l’intervento dell’ingegnere Marco Iuorio che relazionerà su: “Il contesto normativo nazionale: breve introduzione“, “La scelta della qualità dei materiali adoperati: la responsabilità dell’impresa“, “La lettura delle prescrizioni di capitolato e l’ordine di acquisto dei materiali” ed “Il controllo in cantiere“. Nel pomeriggio focus su: “Tecnologia e controllo: esperienza pratica sulle corrette procedure di controllo” in collaborazione con la Calcestruzzi Irpini SpA. L’incontro s’inserisce nell’ambito del progetto Concrete. Iniziativa sostenuta da un ampio partenariato che coinvolge: Atecap, Aitec (Associazione Italiana Tecnico Economica Cemento), Ance (Associazione Nazionale Costruttori Edili), Sismic (Associazione Tecnica per la Promozione degli Acciai Sismici per Cemento Armato), Assiad (Associazione Italiana Produttori Additivi e Prodotti per Calcestruzzo), Ansfer (Associazione Nazionale Presagomatori Ferro e Acciaio per Armature in Cemento Armato). Obiettivo del programma: divulgare agli operatori del settore delle costruzioni la cultura della corretta prescrizione, utilizzo e controllo del calcestruzzo e del calcestruzzo armato. Il tutto anche alla luce delle novità, ruoli e responsabilità introdotte dal quadro normativo nazionale in materia di costruzioni. Plaude l’intervento progettuale il presidente Di Giacomo. “La nuova normativa – dice – che mira ad accrescere la qualità e la sicurezza del costruito, richiede a tutta la filiera delle costruzioni una maggiore consapevolezza sull’impiego dei materiali e delle tecnologie legate al calcestruzzo armato. In questa prospettiva il progetto Concrete propone attività di formazione con un taglio chiaro, snello, pratico, di immediata ed efficace applicazione, che consente così una più agevole e corretta traduzione in cantiere delle prescrizioni normative“.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *